Boffi in gara con Combine

Una nuova generazione di materiali e soluzioni porta in pole position Combine, la cucina targata Piero Lissoni. Questa e molte novità trasformano il modello in una fuoriclasse dell’innovazione

Combine Evolution by Piero Lissoni, Boffi
Combine Evolution by Piero Lissoni, Boffi

Parallelismo calzante, quello proposto dall’artista del design Piero Lissoni, che per raccontare – con il suo peculiare fare poetico e immaginifico – la nuova veste che ha regalato a Combine, sfiora metaforicamente il mondo sportivo dell’automobilismo.
Corre veloce l’innovazione progettuale di Boffi, sempre accelerando sul tema della ricerca per offrire soluzioni in grado di assecondare e anticipare l’evoluzione dell’abitare. E così sta al passo la sua fuoriclasse Combine Evolution che debutta quest’anno con una nuova generazione di soluzioni tecniche progettuali «un po’ come fosse una Formula 1», in grado di dare una spinta propulsiva al modello stesso; modello nato nel 2018 con la vocazione – espressa già a partire dal nome – di offrire la massima libertà di composizione, una visione ibrida tra cucina compatta e a isola.

Quest’anno Combine esce con una nuova generazione di soluzioni tecnologiche, un po’ come se fosse una Formula 1.

Piero Lissoni

Attenendosi saldamente a tale identità e ampliando al contempo le proprie possibilità espressive, «Combine si rimodella un’altra volta – spiega Piero Lissoni – Ci saranno nuove funzioni, una nuova serie di strutture, nuovi materiali; ci saranno degli assemblaggi completamente differenti. Quello che vedrete di Combine nel 2020 sarà ancora Combine, ma non quella di prima. Questo è quello che penso sia il modello di innovazione che Boffi propone annualmente, anzi quotidianamente». 

Primo, incomparabile traguardo, l’inserimento a catalogo di un nuovo grès realizzato in esclusiva per Boffi (adottabile perfino in tutte le collezioni del marchio): un materiale dalle tinte chiaroscurali, le cui nebulose sfumature emergono in apparente contrasto con la materica tattilità della superficie.

Per il piano lavoro, Boffi integra anche una soluzione più tecnica in Durinox® Gunmetal, un acciaio inox super performante, antimacchia e antigraffio.

previous arrow
next arrow
Slider

 All’aspetto estetico si accompagna una rivoluzione strutturale. Nuovi blocchi modulari più flessibili creano una composizione ancor più mono-volumetrica grazie alle integrazioni nel piano cottura, lavaggio e preparazione: elementi connettivi sono l’inedito tavolo snack in legno massello a doghe e canali attrezzati in acciaio inox Inside System Track nella parte posteriore alle zone cottura e lavaggio, dimensionati ad hoc per permettere l’introduzione della modulistica della serie Inside (porta posate, porta coltelli, porta spezie, oliera, set specifici con prese di corrente a scomparsa).

Gli stessi scomparti possono essere attrezzati con una barra LED per accessori, oltre a una zona aspirante downdraft retro cottura, perfettamente integrata e a scomparsa.

Un occhio di riguardo è conferito anche all’aspetto del contenimento, a partire da un nuovo elemento in struttura metallica a giorno (anche nella versione sospesa a soffitto), per finire con un’elegante parete di colonne attrezzate per le grandi funzioni di stoccaggio, refrigerazione e cottura.

Geometrie essenziali e un design rigoroso guidano il tratto di Combine e, più in generale, la visione progettuale di Boffi, in cui la cucina si trasforma in una “dimensione abitativa funzionale”.