Natuzzi Italia, la terza rivoluzione

Non solo novità di prodotto, Natuzzi Italia arricchisce la sua squadra dando il via alla collaborazione con Marcel Wanders. Ce ne parla Pasquale Natuzzi Junior

Considerando quanto sia importante per Marcel Wanders e Gabriele Chiave, Direttore Creativo dello studio, l’aspetto umanistico nel design e il rapporto che viene a crearsi tra designer, artigiano e utente, si comprende subito quanto sia stata forte l’intesa con Pasquale Natuzzi Junior e con un’azienda come Natuzzi Italia che pone la ricerca dell’armonia come suo primo obbiettivo. Il risultato ottenuto sono le due collezioni ‘Agronomist’ e ‘Oceanographer’ che comprendono varie tipologie di prodotto e che hanno come fil rouge la Puglia.

“Ho conosciuto Marcel a Milano circa due anni fa e, dopo diversi incontri in Puglia e ad Amsterdam, abbiamo iniziato a discutere di una possibile collaborazione e del percorso da intraprendere insieme. Il nostro è stato un incontro tra due persone che si sono comprese profondamente e hanno deciso di creare qualcosa che potesse offrire uno sguardo nuovo sull’heritage e sullo stile Natuzzi Italia. I divani, i mobili, gli oggetti delle due collezioni disegnate da Marcel Wanders hanno una fortissima connessione con gli elementi iconici della nostra terra. Una rete da pesca è diventata l’ispirazione per creare una sedia, un riccio di mare ha prestato le sue forme per plasmare un set di vasi, le linee tondeggianti di una conchiglia sono diventate le basi per realizzare un divano.”

Così Pasquale Natuzzi Junior, Chief Marketing and Communication Officer, racconta dell’incontro con Wanders e di come siano riusciti a trasmettere al designer i valori, i colori, gli aromi e tutto ciò che rende unica la loro cultura locale.

Le collaborazione con Wanders non sono le uniche: “Bellini ha disegnato un imponente tavolo rotondo, chiamato Torsion che ha per sostegno un intreccio di sei petali di massello d’ulivo, che si dischiudono per sostenere il piano in vetro. Avremo un progetto living avveniristico disegnato da Mauro Lipparini, basato sui principi della smart home e Internet of things. Presenteremo anche interessanti novità nella zona notte con la collezione disegnata da Bernhardt&Vella e un nuovo divano dalle forme estremamente morbide e tondeggianti nato dalla matita di Michele Menescardi”.

Sempre a caccia di nuove sfide Natuzzi Italia. Nel 2019 celebreranno il sessantesimo anniversario dell’azienda e lo faranno con parecchie nuove idee. “Stiamo lavorando a una serie di collaborazioni e iniziative che possano celebrare in maniera unica e memorabile la storia e i valori Natuzzi. La nostra idea è quella di creare un innovativo percorso esperienziale olistico che unirà design e comunicazione, eventi e progetti interattivi per emozionare e coinvolgere i nostri brand lovers” conclude Pasquale Natuzzi Junior.