Un mix così max

La nuova giovinezza di Ceccotti attraverso il racconto di Franco Ceccotti parla dell’azienda di famiglia che tre anni fa è entrata nell’orbita di Poltrona Frau, che ne ha dolcemente cambiato la pelle senza intaccarne l’anima

Franco Ceccotti
Franco Ceccotti

Franco Ceccotti è la carta di identità di un’azienda – anzi di una “fabbrica”, come dice lui – pietra miliare del design. Si potrebbe anche non guardare alcun prodotto: ascoltando Franco si verrebbe travolti da una storia ricca di fatti e di successi e da un’incontenibile passione mescolata a competenze assolute. IFDM lo ha incontrato nello showroom milanese di via Durini.

Icosofà by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni
Icosofà by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni

Sono passati tre anni dal passaggio di Ceccotti in Poltrona Frau, cosa è cambiato?
Devo dire che con Nicola Coropulis ho trovato e ritrovato un grande professionista e un amico vero. All’inizio pensavo che si sarebbe parlato solo di numeri: ho fatto l’AD per il primo anno e mezzo poi dissi loro che non ero abituato a fare un board un giorno sì e uno no, sono un uomo di invenzione e produzione, avevo bisogno di ritornare alle origini e fare quello che amo di più. Nicola capì immediatamente e tornai alla direzione artistica e, soprattutto, con autonomia, cosa non così frequente in questo settore.

Oblique by Ceccotti, Design Draw Studio
Oblique by Ceccotti, Design Draw Studio

Ceccotti si è sempre contraddistinta per una manifattura a volte estrema e una scelta dei prodotti molto selettiva; con gli Americani di Haworth come è stato l’impatto?
Con loro la mediazione di Poltrona Frau è stata fondamentale. Gli Americani non sempre comprendono le dinamiche di una piccola azienda che punta sulla qualità assoluta. Quando decidemmo di raddoppiare gli spazi della produzione loro dissero che naturalmente questo corrispondeva a un raddoppio del fatturato: occorreva spiegargli che il meccanismo non era quello, Nicola Coropulis fu molto convincente nel presentare il piano industriale e il messaggio centrale recitava “aumentare la produzione, mantenere la qualità e, se possibile, alzare ancora l’asticella”.

Odette by Ceccotti, Design Draw Studio
Odette by Ceccotti, Design Draw Studio

Ceccotti e Poltrona Frau: come si è tradotta concretamente l’integrazione?
Si tratta di un rapporto molto sano, mi coinvolgono anche nelle scelte legate ai loro prodotti, mi chiedono cosa ne penso: questa è una gran bella cosa. L’integrazione è tangibile, c’è sintonia aldilà dei ruoli e dell’educazione, la macchina funziona e i risultati si vedono.

Evenmore by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni
Evenmore by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni

Anche sul fronte della distribuzione?
Assolutamente! Fino a poco tempo fa i prodotti Ceccotti avevano un loro spazio separato all’interno degli showroom di Poltrona Frau, adesso tutti hanno compreso il valore dell’integrazione, dove il legno di Ceccotti porta un valore aggiunto, la lavorazione a mano è emozione pura, la miscela è ottima. A Londra, a New York e soprattutto a Shanghai le risposte sono state immediate. In Cina stiamo facendo numeri importanti. Funziona perché sia noi che Poltrona Frau ci lavoravamo da tempo, abbiamo trovato clienti comuni e questo ha facilitato il percorso. Ceccotti poi respira la cultura orientale da decenni: il Giappone è stato il nostro primo mercato. Numerose riunioni commerciali hanno aumentato la sensibilità su cosa chiedono i clienti laggiù. Faccio un esempio: i Cinesi considerano il piano in vetro molto ‘cheap’, desiderano sempre il piano in marmo. Non è semplice adattare la struttura esile ed essenziale dei tavoli Ceccotti per ospitare un piano in marmo da 2cm che pesa tantissimo: con Poltrona Frau abbiamo trovato una soluzione tecnica che consente di poter produrre numerosi tavoli così senza dover penalizzare la qualità: se non è integrazione questa!

Full TV by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni
Full TV by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni

Gran debutto insieme al SuperSalone?
Certamente, andremo all’evento milanese insieme. Il focus sarà l’unione tra Poltrona Frau e Ceccotti e la traduzione operativa vedrà – come è ovvio che sia viste le condizioni logistiche – un importante spazio progettato da Calvi Brambilla che giocherà sulla grafica e l’impatto visivo.

Tomorrow morning by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni
Tomorrow morning by Ceccotti, Design Roberto Lazzeroni

Franco Ceccotti è un toscano che abbassa sempre il ponte levatoio che introduce ospitalità e relazione, porta con sé una passione che non offusca il pensiero, un’energia che ha trovato nel partner Poltrona Frau l’altra metà della mela. Per un mix veramente max.