Mara, immagine in alta definizione

Una brand identity rinnovata, riflesso dell’innovazione progettuale dell’azienda. Così Mara inaugura un nuovo capitolo della propria storia

New advertising portrait by Mara - Photo © Nava Rapacchietta
New advertising portrait by Mara - Photo © Nava Rapacchietta

Sembra un paradosso, ma aver raggiunto sei decadi di storia ha spinto Mara ad essere ancora più dinamica, flessibile, lungimirante. La corposa eredità da cui prendono forma i suoi primi 60 anni si è rivelata essere in realtà un trampolino di lancio, una robusta base che permette all’azienda di innalzarsi leggiadra nel panorama dei sistemi ed elementi d’arredo, sospinta da una linfa che vede nell’innovazione la sua composizione primaria.

A partire infatti da un patrimonio consolidato nella cultura del design product, l’azienda guidata da Luciano e Laura Marchina – rispettivamente seconda e terza generazione – ha ora messo in campo una ramificata strategia volta al rafforzamento di una rinnovata brand identity che possa rispecchiare il suo animo progettuale avanguardistico, la sua vision proiettata al futuro e alle nuove tendenze dell’abitare. Un’immagine di sé che possa quindi raccontare – e accompagnare – il nuovo capitolo dell’azienda che, seppur ancorato ai quattro pilastri fondanti di “ricerca e tecnologia, qualità, sostenibilità, servizio”, li eleva in un’ottica di sviluppo, internazionalizzazione, digitalizzazione.

Manifesto evidente di questo nuovo percorso, è il rinnovamento dello showroom corporate, all’interno della storica sede alle porte di Brescia. Un progetto di restyling e di interior firmato dall’architetto Francesco Barbi (già nella rosa dei creativi di casa Mara) e da Matteo Salvi, Art Director e Marketing Manager dell’azienda.

Moving Colours, Corporate Showroom, Mara - Photo © Mattia Pagani
New advertising portrait by Mara - Photo © Nava Rapacchietta

Il tema “Moving Colours” definisce la traccia concettuale e spaziale dell’allestimento: sono delicate nuance pastello a creare la tela da cui prodotti Mara possono emergere, pareti monocrome che si stagliano in labirintiche insenature catalizzando la vista e l’attenzione su novità e best seller dedicati all’ufficio, al mondo corporate e alla collettività. Tutt’attorno, il candore dei perimetri architetturali si sposa con le geometrie di importanti parallelepipedi espositivi a tutta altezza, riconfigurabili per differenti e mutevoli scenografie.

Laura Marchina & Matteo Salvi

Laura Marchina & Matteo Salvi

«Per Mara lo showroom è uno spazio di lavoro e di condivisione, da vivere e con il quale interagire. Tutto è stato studiato nei dettagli: dalla scelta di materiali, colori e finiture fino ai giochi di luce ed effetti chiaroscurali che evidenziano dettagli stilistici regalando un piacevole effetto visivo ad un ambiente emozionale – racconta Matteo Salvi – Nonostante il periodo in cui ci siamo trovati, dove le principali fiere di riferimento sono state annullate, abbiamo ritenuto importante realizzare un piacevole luogo concepito per l’incontro e il confronto con clienti e architetti, dove scoprire tutte le ultime novità in totale sicurezza».

New advertising portrait by Mara - Photo © Nava Rapacchietta
Moving Colours, Corporate Showroom, Mara - Photo © Mattia Pagani

Lo spazio infatti non è una sola galleria di prodotti, ma un setting ispirazionale per professionisti dove poter combinare le molteplici possibilità espressive dei prodotti Mara o attingere dai differenti contesti d’utilizzo proposti. E perfino, da cui osservare il “motore immobile” dell’azienda grazie a un ampio affaccio sulla produzione.

Dinamicità e flessibilità sono valori aziendali che rivivono in questa location d’eccezione così come nelle collezioni Mara. Testimone autorevole di questa semantica è Follow, innovativa linea di tavoli connotata da un sistema meccanico integrato e brevettato che permette di regolare l’altezza del piano (da 680 a 1180 mm) in modo del tutto silenzioso e senza l’ausilio di alimentazione elettrica. Non meno rappresentativi sono i sistemi salvaspazio – verticalizzabili, ribaltabili e pieghevoli – come Argo, Timmy e Savio: soluzioni che si adattano alle concezioni ibride degli ambienti lavorativi di oggi, che soddisfano le esigenze sempre più attuali di home-office, ma a cui Mara da tempo risponde.

«L’intera nostra collezione si adatta perfettamente al nuovo concetto di working space, ma non è stato per noi necessario adattare la produzione a tale evoluzione perché i nostri prodotti possiedono già quella versatilità richiesta tanto nell’ambiente casa che ufficio – spiega  Laura Marchina – L’innovazione per Mara è proprio questo: anticipare le tendenze, investire in macchinari e intelligenze applicate per realizzare progetti di elevata complessità, che possano aiutare le persone a vivere nei nuovi ambienti abitativi “ibridi”, migliorando salute e performance».

New advertising portrait by Mara - Photo © Nava Rapacchietta

Degno di nota è anche il comparto educational, dove i sistemi brevettati Mara applicati a banchi monoposto (su ruote, con piano ribaltabile) hanno fornito una soluzione tempestiva proprio durante la crisi sanitaria in atto.

Fotogramma di questa fase di rinnovamento dell’immagine aziendale è la nuova campagna pubblicitaria Mara: 60 anni racchiusi in una composizione in bianco e nero, che omaggia tanto le novità quanto le icone; un’installazione dall’apparente semplicità formale che gioca con le geometrie pure e i colori neutri, ma nasconde un universo brevettato di innovazione tecnologica, cuore e anima di Mara. 

Photo credits © Mattia Pagani