Maria Porro neopresidente Assarredo

Eletta all’unanimità dall'assemblea generale, Maria Porro succede a Claudio Feltrin. Fare sistema, innovazione, sostenibilità, dialogo con le scuole alla base della sua visione per il futuro

Maria Porro, neo presidente Assarredo
Maria Porro, neo presidente Assarredo

Una donna (finalmente!) alla guida di Assarredo. Quote rosa a parte, una personalità di grande passione, professionalità, creatività, metodo e dedizione, con una visione chiara e pragmatica per il futuro. Maria Porro, già consigliera di Assarredo, nonché direttore marketing della Porro Spa, è stata eletta – mercoledì 9 settembre – all’unanimità dall’assemblea generale a succedere al presidente uscente Claudio Feltrin.

L’importanza di fare sistema, aiutare le aziende nel processo di innovazione, a favore anche di una maggiore sostenibilità ambientale, sono solo alcuni degli obiettivi che intende perseguire insieme all’associazione, che fa capo a FederlegnoArredo, e alle realtà imprenditoriali che ne fanno parte.

“Ero e sono convinta – dichiara Maria Porro – che fare sistema sia fondamentale, le cifre del nostro tempo sono la complessità e, come l’emergenza Covid sta dimostrando, la necessità di rispondere velocemente alle trasformazioni è indispensabile. Penso pertanto sia imprescindibile affiancare le imprese nel processo di innovazione e cambiamento sia verso una maggiore sostenibilità ambientale direzionando le nostre energie nella formazione specifica del capitale umano, sia nell’intercettare i finanziamenti istituzionali e nel monitoraggio e coinvolgimento della filiera”.

“Ma innanzitutto – prosegue – occorre valorizzare e comunicare la forza già insita nei nostri prodotti che sono espressione di un sistema manifatturiero virtuoso e di un modello che mette al centro qualità e durata nel tempo. Il legno, materia prima rinnovabile, è nel Dna delle nostre aziende e della nostra associazione. Ma occorre anche mantenere attivi tutti i canali per avere un ruolo propositivo nella definizione delle norme che regolamentano il nostro settore a difesa della qualità indiscutibile che contraddistingue i nostri prodotti che nel Salone del Mobile di Milano hanno una vetrina mondiale unica. Credo che dovremmo anche approfondire il dialogo con il mondo della scuola per avvicinare i giovani al nostro settore promuovendo la storia del design e la cultura del progetto”.

“Avremo davanti quattro anni intensi – conclude la neo presidente – e voglio ringraziare tutti per la fiducia accordatami, a partire da Claudio Feltrin per il lavoro svolto fino ad ora”.

Lo stesso Claudio Feltrin ricorda così l’esperienza alla guida di Assarredo: “È stata una sfida che inizialmente ho affrontato con un po’ di timore, sperando di essere all’altezza di un incarico così significativo per il nostro settore. Oggi sono orgoglioso del percorso che abbiamo fatto insieme a tutti gli associati”. Non manca un sincero augurio alla nuova presidente: “Sono contento di passare il testimone a Maria Porro. Sono certo che saprà mettere a frutto il lavoro di questi anni di associazione, con tenacia e determinazione, insieme al suo Consiglio. Auspico che, con la sua guida, la partecipazione e la collaborazione dimostrata dagli imprenditori si estendano e si rafforzino ulteriormente, perché credo che lavorare insieme sia la strada per una Federazione rappresentativa e inclusiva. Faccio quindi i miei più sinceri auguri a Maria di buon lavoro”.