‘Fare’ il vetro a The Venice Glass Week 2020

Un programma speciale di appuntamenti digitali e in presenza sancisce #TheHeartOfGlass l’edizione 2020 del festival internazionale dedicato all’arte vetraria, confermato dal 5 al 13 settembre a Venezia

Venice Art Week (2018). Ph © Massimo Pistore
Venice Art Week (2018). Ph © Massimo Pistore

Una quarta edizione quella di The Venice Glass Week 2020 che si prepara ad essere diversa dalle precedenti. Il festival internazionale dedicato all’arte vetraria, intitolata quest’anno #TheHeartOfGlass con un particolare sguardo rivolto alla produzione artistica, conferma le date dal 5 al 13 settembre 2020.
Un atto che sottolinea il radicamento territoriale della manifestazione e vuole fortemente contribuire a sostenere la ripartenza del settore, in particolare a Murano, provato da mesi di chiusura a causa del Covid-19.

Venice Art Week (2018). Ph © opfot.com
Venice Art Week (2018). Ph © opfot.com

Il programma speciale, che si terrà regolarmente tra Venezia, Murano e Mestre, prevede per la prima volta appuntamenti digitali, tra cui le dimostrazioni in fornace in diretta su Instagram TVGW Tours LIVE! e il ciclo di dialoghi con attori internazionali del mondo del vetro in diretta su YouTube, Conversations on Glass by Apice. Ma anche eventi, mostre, premiazioni, attività didattiche, visite guidate e speciali iniziative rivolte ai visitatori che arriveranno a Venezia per l’occasione, come i The Venice Glass Week Tours by Nexa e il Kids’ Programme by Artsystem. Da non perdere, ‘C’era una volta, le vetrerie del ‘900’: incontro con alcuni degli ultimi protagonisti di un’epoca unica per la storia del vetro e di Murano nel mondo, in programma il 10 settembre alle ore 18 presso InGalleria Art GalleryPunta Conterie, Murano. Un appuntamento più unico che raro, organizzato nell’ambito della mostra ‘Vetro e disegno. Il processo creativo nelle storiche vetrerie muranesi del ’900’ e coordinato dalla stessa curatrice Caterina Toso con l’intento di entrare nella vita delle fornaci dell’epoca (la mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre 2020).

WonderGlass, Sketch by Bethan Laura Wood
WonderGlass, Sketch by Bethan Laura Wood

La missione di #TheHeartofGlass è quella di far (ri)appassionare gli italiani a un’arte antica, tramandata sino ad oggi, motivo di orgoglio e apprezzamento in tutto il mondo. Quel “fare” il vetro condiviso anche dalle aziende presenti alla manifestazione. WonderGlass, ad esempio, celebra la rinascita del settore del vetro veneziano dopo i mesi di chiusura a causa della pandemia con London Venice: The Spirit of Resurgence’, una mostra che sancisce il gemellaggio tra le due città attraverso i progetti di John Pawson, Bethan Laura Wood, Industrial Facility, Ross Lovegrove, Tom Dixon, e il nuovo lavoro – Marea – firmato da Atelier Oï. Un omaggio da parte dei designer britannici ai maestri vetrai di Venezia, custodi di creatività e artigianato che rischiano di perdersi, e dimostrazione di sostegno ad un’arte che pulsa ancora forte.
“L’emergenza Covid-19 non è stata misericordiosa – racconta Maurizio Mussati, fondatore di WonderGlass – tuttavia lo spirito di Venezia è resiliente e sta lentamente ma sicuramente tornando: c’è un rinnovato senso delle tradizioni. ‘London Venice: The Spirit of Resurgence’ sarà il messaggio clamoroso che Venezia (e in particolare Murano) reagirà con fiducia e la volontà di consolidare e rafforzare la tradizione è ciò che definirà The Venice Glass Week”.

Info e progamma su www.theveniceglassweek.com