Milano Contract District punta sulla relazione digitale di qualità

Il customer care di MCD, il distretto contract guidato da Lorenzo Pascucci, si arricchisce di un nuovo strumento, una APP nata per accompagnare i proprietari verso l’ingresso nella nuova abitazione

Milano Contract District

Sono ormai 4 anni che Milano Contract District ha avviato la propria attività a Milano, fin da subito si ebbe l’impressione di essere approdati – come direbbe Bennato – sull’”Isola che non c’è”: una formula innovativa, una rete di partner scelti e consapevoli, un modello di business che non si era mai visto, rigoroso e trasparente e che puntava sul mix tra prodotto e servizio. E i risultati non tardarono ad arrivare. Nel 2016 MCD rimescola le carte al tavolo del real estate milanese (e non solo) e crea quella catena virtuosa che tutti i developer e gli operatori immobiliari del mondo vorrebbero avere.

MCD ha come interlocutori soprattutto gli investitori del mondo della finanza: banche, Sgr, Fondi, ma anche capitali privati. Mondi legati da una catena di relazioni dove la forma ha un ruolo ancora fondamentale. Ma quando la relazione si sposta sul cliente finale, colui che acquista sulla carta un appartamento di lusso che vedrà dopo almeno due anni e mezzo, ecco che la mentalità deve cambiare, i comportamenti anche, si parla di fiducia e di supporto, servono strumenti adatti e contemporanei.

App Home-J di MCD

Ecco quindi che Milano Contract District varca le porte del digitale con una web-APP – si chiama Home-J – che si aggiunge all’esperienza “fisica” dello showroom accompagnando il viaggio del nuovo proprietario verso la sua nuova abitazione. Home-J, dove ‘J’ sta per Journey, perché il percorso sarà un vero e proprio viaggio – giorno per giorno – che consentirà di poter “veder” crescere e arricchirsi la propria nuova casa, dalla costruzione alle finiture e gli arredi, dove sarà possibile avere confronti con gli esperti di MCD e operare, dove possibile, cambiamenti.

Home-J non terminerà la sua vita dopo il rogito e conseguente ingresso nella nuova casa, ma sarà sempre un tool a disposizione del proprietario per qualsiasi problema possa nascere e uno strumento per MCD per monitorare il grado di soddisfazione del cliente.

Home-J è una APP dalla doppia vocazione: B2C per il cliente, B2B per i developer.

MCD oggi conta su un team di 60 persone, 70 residenze di nuova costruzione con un portfolio attivo di oltre 2000 appartamenti, di cui l’80% già venduti.
Dal customer care al customer journey, un tassello in più nel mondo di Milano Contract District che rappresenta l’integrazione dell’home Design con il nuovo modo di fare real estate.