The Royal Bavarian, per nomadi urbani

Si ispira al glorioso passato reale della Bavaria e allo stile di vita di quell’epoca che diventa il vero principio guida per la progettazione del 25hours Hotel The Royal Bavarian, a Monaco. Eclettico luogo di incontro non solo per viaggiatori, ma anche per gli abitanti della città

25hours Hotel The Royal Bavarian, Munich
25hours Hotel The Royal Bavarian, Munich
DATA SHEET

Owner: Hasen-lmmobilien
Developer: FRED Financial & Real Estate Operations
Main Contractor: Hagenauer
Hotel operator: 25hours Hotel Company Miinchen
Architecture: Miinchen, OSA Ochs Schmidhuber Architekten
Interior design: Dreimeta
Lighting design: Concept by Dreimeta
Furnishings: Concept & Design by Dreimeta
Kitchens: kpc
Bathrooms: Design by Dreimeta
Curtains: Jording Meisterwerkstätten
Fabrics: Kvadrat
Photo credits: Steve Herud

Lobby

L’enorme fontana di elefanti al piano terra, gli spettacolari e pesanti lampadari in vetro di Murano, un’antica carrozza con sedile in morbido velluto blu: in ogni angolo, lo sguardo del visitatore è attratto e catturato da colorati ed eclettici dettagli che riportano, con un pizzico di ironia, allo spirito dei Grand Hotel di fine secolo. Sicuramente la posizione e l’architettura che l’hotel occupa hanno aiutato a ricreare quell’atmosfera regale, legata alla tradizione della Bavaria.

Siamo a Bahnhofplatz 1, a pochi passi dalla Stazione Centrale di Monaco, in un edificio signorile, usato originariamente come Main Post Office e Royal Telegraph Exchange. Lo studio di Monaco Ochs Schmidhuber Architekten si è occupato della riqualificazione dell’edificio grazie al progetto di Florian Schmidhuber, in collaborazione per gli interior con il team creativo Dreimeta, sotto la guida di Andrea Kraft-Hammerschall e Armin Fischer.

Coffee bar

Reception

Le aree comuni che comprendono il chiosco e la caffetteria si trovano al piano terra, mentre le 165 camere e suite sono collocate ai piani superiori. I colori bianco e blu, che richiamano il mondo bavarese, sono i protagonisti della reception: i tappeti e la carta da parati, le tende pesanti e persino il soffitto sono arricchiti di fiori rosa, bianco e blu. 

La chiamano ‘nomadic cousine’ la cucina del ristorante Neni che propone soprattutto piatti mediorientali, ma con ispirazioni da ogni angolo del mondo che ben si combinano con l’ambiente rilassato bavarese caratterizzato dal pavimento a scacchi e da tavoli, sedie e panche in legno.

Lobby

NENI Orangerie

Il Boilerman Bar, al primo piano, si è aggiudicato numerosi premi e appartiene ufficialmente al ‘Best 50 in the World’, diventando uno dei luoghi preferiti anche per gli abitanti di Monaco. Le camere, che si distribuiscono dal primo al quarto piano, si suddividono in cinque categorie tra Box Room che offrono un ambiente essenziale, con pavimento in cemento e rivestimenti in legno di pino, le Chambers dove le scelte di arredo ruotano attorno al mondo della caccia, con tonalità scure e con tessuti loden, le Grand Chambers con una palette cromatica più femminile, oltre a Swan e Peacock Suites con poltrone in velluto, pareti colorate e morbidi tappeti.

Boilerman Bar

Suite & Chambres

Suana & Bathrooms