Agape, una sorprendente innovazione

Ad "Agape in the Garden” debutta la gamma XT: rivisitazioni (e non) di prodotti che estendono il loro utilizzo agli spazi outdoor grazie all’introduzione di un particolare tipo di cemento

Agape in the Garden, collezione Petra

Agape è in continua evoluzione. L’azienda veneta ha compiuto un ulteriore passo in avanti avvicinando ancor più le aree indoor e outdoor, presentando in occasione della Bologna Design Week nello showroom “Agape in the Garden” la gamma XT: rivisitazioni e anteprime assolute di prodotti che estendono il loro utilizzo agli spazi esterni per merito dell’introduzione di un particolare tipo di cemento, il Cementoskin.

Vieques progettato da Patricia Urquiola, Handwash e Ufo disegnati da Benedini Associati trovano collocazioni inedite esplorando nuovi materiali e nuove finiture, la scelta dei quali è volta a rispettare requisiti importanti come la durabilità, la facilità di manutenzione e pulizia che, insieme alla sicurezza, sono fondamentali per prodotti destinati ad essere utilizzati all’aperto.

Agape in the Garden

La vera innovazione però, viene esaltata dallo studio milanese Vencato e Merendi nella collezione Petra, che racchiude un lavabo, un avvolgitubo e due mensole di cui una di queste svolge anche la funzione di piano d’appoggio per il lavabo stesso. Il materiale usato è il Cementoskin, cemento resistente a qualsiasi tipo di sporco, nato da una lunga ricerca dell’azienda Gypsum.

Agape in the Garden, piatto doccia Grid, collezione Petra
Agape in the Garden, collezione Petra

Alla collezione Petra si aggiungono prodotti funzionali e strutturalmente autosufficienti come la doccia Lido, il piatto doccia Grid e il servomuto Valet disegnati da Benedini Associati.
L’esposizione “Agape in the Garden” ospita, inoltre, all’interno della villa immersa nel verde il lavabo DR, la famiglia Immersion, i pensili Lift, gli accessori Mach 2, il lavabo Marsiglia, la famiglia Neb, il sistema Rigo e lo specchio Revolving Moon.

 

Agape in the Garden, doccia Lido