Mutazioni da Agapecasa

Con Transformations, Agapecasa modifica l’aspetto dello spazio in via Statuto, a Milano, gioca con le collezioni firmate Mangiarotti e riflette sui processi di metamorfosi dell’abitare

Transformations/Agapecasa, tavolo Incas, Mangiarotti Collection

Il cambiamento è necessario a tutte le fasi evolutive. Lo sa bene Agapecasa che lo sceglie per esplorare sfaccettature sempre nuove dell’universo abitativo. Per questa ragione, nel proprio spazio di via Statuto 11, delimita due aree in divenire in cui oggetti del vivere quotidiano risaltano in contrasto con la forma volutamente grezza della struttura contenitiva. I pezzi protagonisti sono quelli senza tempo del maestro Angelo Mangiarotti, artista, architetto, visionario e soprattutto sperimentatore tra i più influenti del XX secolo, che l’allestimento di Camilla Benedini, le grafiche di Gergely Àgoston e lo styling di Roberto Barazzuol hanno saputo comporre al meglio per analizzare a fondo l’argomento. La riflessione parte dalla forza trasformatrice che questi oggetti icone, colti e raffinati, sono capaci di operare all’interno degli ambienti, prosegue seguendo il filo del pensiero che cambia insieme ai comportamenti, sino ad inoltrarsi in ambiti fatti di nuove abitudini.

Transformations/Agapecasa, tavolo Quattrotto, Mangiarotti Collection

Transformations, voluto da Agapecasa ed eFM, insieme ai partner Oikos, Brokis, Röshults, alla Mangiarotti Collection e alla collaborazione con Mycore e Magis, interpreta in pieno il concetto di trasformazione lavorando sulle modalità di vivere e lavorare, sulla materia stessa, sullo spazio, e propone un possibile percorso di convergenza fra realtà materiale e mondo digitale. Marmo, ferro, legno e ogni materiale diventano strumento di una nuova forma espressiva in cui tutto è in relazione e dove peso e volumi giocano tra loro in uno scambio di ruoli. Nel fluire di una corrente fatta di inevitabili variazioni, restano saldi i valori di etica ed estetica che Mangiarotti ha saputo coniugare e rendere immortali.

Transformations/Agapecasa, sedia Tre 3, Mangiarotti Collection