Rossana Orlandi: “Il rifiuto è un valore, salviamolo”

La gallerista ospita al Museo Leonardo da Vinci di Milano la terza edizione di ROGuiltlessPlastic dedicato all'upcycling dei rifiuti

RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi

I rifiuti diventano risorse: nato nel 2019, RoGuiltlessPlastic di Rossana Orlandi invita la comunità di designer a indagare le potenzialità dei rifiuti in plastica, promuovendone il riutilizzo e il riciclo. Un progetto internazionale che ritorna, al terzo anno, dal 5 al 12 settembre negli spazi del Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, con eventi nei chiostri, nei giardini dell’edificio monumentale e nella sala del Cenacolo, intorno al motto “Save the waste, waste is value”.

RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
previous arrow
next arrow

Tre le site exhibition: i giardini ospitano il TrashFormation Village, un vero e proprio villaggio realizzato con materiali di riuso a cui parteciperanno nomi internazionali dell’architettura, della progettazione industriale e della produzione sostenibile. Tra i protagonisti: Mario Cucinella con l’Arena, una moderna piazza realizzata con 100 cisterne plastiche; Pininfarina con la Urban Lounge dotata di purificatore d’aria, e Lucio Micheletti con la HouseBoat, una micro-abitazione di ispirazione nautica in legno realizzata in collaborazione con Rubner.

RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
previous arrow
next arrow

Nei Chiostri ci sarà la Hall of Waste, una walk of fame in cui saranno esposte le iniziative più creative e innovative sul tema del re-waste; nella sala del Cenacolo infine il re-Food Market, un “supermercato” curato da Livia Pomodoro per Esselunga per contrastare lo spreco alimentare.

RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi
previous arrow
next arrow

Il 9 settembre verranno svelati i vincitori del premio Ro Plastic Prize, che per la prima volta non si focalizza solo sulla plastica, ma su tutti i materiali riciclabili; ai vincitori sarà assegnato un premio di 10mila euro per sviluppare e perfezionare i loro progetti. Il premio vedrà la partecipazione di Sua Eccellenza Sheikha Al Mayassa bint Hamad bin Khalifa Al Thani in veste di presidente onorario e rappresentante dei Qatar Museums partner dell’evento.

RoGuiltlessPlastic by Rossana Orlandi - Photo © Marco Menghi

Ospite anche Sua Altezza Reale la Principessa Ereditaria di Danimarca, guest country della manifestazione presente con un’installazione site-specific in collaborazione con DAC-Danish Architecture Center.

Photo © Marco Menghi