Questione di prospettiva

Si libra nello spazio aereo, scrutando dall’alto la baia di Canyamel a Maiorca, la residenza privata progettata dal duo Paula Caballero García & Diego Colón de Carvajal Salís

House Can Canyís by Caballero Colón
House Can Canyís by Caballero Colón

Avere base a Palma di Maiorca, oltreché a Madrid, ha sicuramente concesso agli architetti Caballero Colón un’empatia unica e totalizzante nel realizzare il progetto della residenza privata Can Canyís.
Abituati con ogni probabilità a respirare piena luce, insieme ai colori intensi della macchia mediterranea, ne hanno saputo trasmettere essenza e gioia in un edificio che guarda la baia di Canyamel, a Maiorca appunto, dall’alto di una collina scoscesa.

Un eccentrico quanto semplice insieme di quattro volumi che, facendo perno sulla roccia, si staglia a raggiera verso l’azzurro del mare e del cielo come dita protese. Ogni ambiente incornicia come un quadro un pezzo di baia attraverso le grandi finestre a sfioro, facendo molta attenzione a non inficiare il panorama con alcun tipo di eccesso.
Un senso di misura negli interni lascia parlare i materiali, ricercati con cura da Paula Caballero e Diego Colón, dallo stucco di calce bianca, all’arenaria locale chiamata marés – interpretazione moderna delle tradizionali piastrelle di cemento spagnole -, agli assi di legno di pino sbiancati che ricordano quelli trascinati dal mare sulle spiagge. O ancora le cementine della in cucina che riprendono le sfumature del paesaggio coi colori tipici della tradizione architettonica dell’isola.

Gli arredi seguono di pari passo questa filosofia con linee pulite, molti dei quali disegnati su misura utilizzando il frassino, ad esempio per il tavolo da pranzo, e il vimini, per le sedie. Segue lo stesso mood essenziale anche la rubinetteria progressiva in acciaio inossidabile di cucina e bagno firmata Ceadesign, con la collezione Asta abbinata alle erogazioni Free Ideas personalizzate con diverse gomme siliconiche, in armonia cromatica con il design interno. Nei bagni privati delle camere da letto, soprattutto, la rubinetteria non passa inosservata, ma spicca nella sua elegante essenzialità.

La stanza è infatti contenuta in un volume di vetro dove lavabo, vasca e doccia sono isolati e sistemati liberamente nello spazio, permettendo di godere del paesaggio da ogni punto della stanza. L’intera abitazione è stata studiata per avere un bioclima perfetto, grazie a una porzione semi-interrata che aiuta a mantenere costante la temperatura interna, unita all’orientamento dei vari volumi e alla collocazione di un piccolo patio interno che genera leggere brezze d’aria fresca.

Photo credits © Luis Díaz Díaz, Fernando Andrés Puerto