Londra: il “place to be” per i design lovers

Avveniristiche architetture, esclusivi sviluppi residenziali, prestigiosi showroom, storici musei, atelier sperimentali. Londra è una delle più vivaci e adrenaliniche città per gli appassionati di design. Ecco le novità da non perdere

London Design Biennale
London Design Biennale - Forest for Change

“London and design go hand in hand”, Londra e il design vanno a braccetto, ha dichiarato Ben Evans, direttore del London Design Festival, l’evento più importante per la creatività inglese, in calendario dal 18 al 26 settembre 2021. Sotto il cielo grigio di Londra brillano i più importanti studi di architettura, da Zaha Hadid Architects a Foster+Partner, passando per Sir David Adjaye e Thomas Heatherwick, accanto ai più acclamati designer internazionali, come Michael Anastassiades, Bethan Laura Wood, Jasper Morrison, Edward Barber e Jay Osgerby, Doshi Levien, Camille Walala, Benjamin Hubert, fino ai più sperimentali Max Lamb e l’italiano Martino Gamper, richiestissimi dalle gallerie.

Un terreno estremamente fertile che, grazie alle sue scuole, attira giovani promesse: “Londra è la città in cui i designer emergenti di talento provenienti da tutto il mondo arrivano ad avere successo”, dichiara Deyan Sudjic, ex direttore del London Design Museum. “Quando Zaha Hadid ha lasciato Baghdad per diventare un architetto, ha scelto la Architectural Association School di Londra. Roksanda Illincic sapeva di non poter diventare una stilista di livello mondiale nella nativa Belgrado, così ha scelto di studiare alla Central Saint Martins, la scuola che ha formato anche Alexander McQueen, Stella McCartney e Christopher Kane”.
Dagli svettanti grattacieli firmati dalle archistar, come lo Shard di Renzo Piano, ai ristoranti più instagrammabili, come lo Sketch con vellutati interni rosa di India Mahdavi, Londra è una meta imperdibile per i design addicted.

Supermarket by Camille Walala @ Design Museum, London
Supermarket by Camille Walala @ Design Museum, London

Il tour non può che cominciare da Kensington, lo storico ed elegante quartiere che ospita i musei più importanti, come il Victoria&Albert Museum, il primo museo del design al mondo nato nel XIX secolo, il London Design Museum fondato da Sir Terence Conran nel 1989, che di recente ha inaugurato il coloratissimo Supermarket temporaneo firmato da Camilla Walala; fino alle Serpentine Galleries nei Kensington Gardens, curate dal guru dell’arte e del design Hans Ulrich Obrist, gallerie che l’11 giugno inaugureranno il 20esimo Serpentine Pavilion firmato dallo studio Counterspace.

Serpentine Pavilion 2021 by Counterspace
Serpentine Pavilion 2021 by Counterspace

Se siete a caccia di tendenze, da non perdere il Design Centre a Chelsea Harbour, una vetrina per i migliori brand con un ricco palinsesto di eventi, come Artefact, la fiera dell’alto artigianato contemporaneo in programma dal 22 al 29 giugno. Tra le novità attesissime per l’estate inglese, la Somerset House che ospiterà dal primo al 27 giugno la London Design Biennale, con la corte che verrà popolata da 400 alberi provenienti da 23 Paesi, creando un bosco della biodiversità.

London Showroom, Boffi | DePadova
London Showroom, Boffi | DePadova

Tanti i nuovi showroom, come il primo monobrand di Giorgetti nel Regno Unito nel cuore di Fulham, l’ampliamento di Boffi|DePadova a Chelsea, il punto di Florim a Clerkenwell, uno dei più vivaci distretti del design e dell’architettura. Tra i quartieri celebri del design, il Brompton Design District, con il più alto numero di showroom, come B&B Italia, Molteni&C, Cassina, Kartell, Meridiani, dove spicca il tempio del design, il negozio Conran Shop fondato negli anni Cinquanta da Sir Terence Conran. Tra i distretti più nuovi e in espansione, King’s Cross, che tra i tanti atelier e negozi dal fascino indie ospita lo studio del vulcanico Tom Dixon, e il nuovissimo Design District che sta sorgendo a Greenwich Peninsula, che promette di diventare il cuore della creatività, e che ospiterà dal 22 al 25 settembre 2021 il Design London al The Magazine.

Magazine London - Photo by Gareth Gardner
Magazine London – Photo by Gareth Gardner

Per chi è appassionato di collectible design, l’indirizzo è senza dubbio il Mayfair, con le gallerie di arte e design, come Galerie Kreo, Galerie Patrick Seguin e Carpenters Workshop Gallery. Ma a Londra il design è ovunque, dalla celebre underground, con il lettering creato nei primi del Novecento da Edward Johnston, ai negozi, come l’Old Bond Street Flagship Store di Stella McCartney, un edificio storico impreziosito dalla versione rosa del divano Camaleonda di Mario Bellini per B&B Italia, oppure come Louis Vuitton in New Bond Street, reimmaginato dal geniale Peter Marino, con 43 artworks di 25 diversi artisti, e icone del design, dalle alcove che scendono dal soffitto dei fratelli Campana ai masterpiece di Gaetano Pesce, Angelo Mangiarotti e Charlotte Perriand.

Per uno shopping di qualità, ovviamente la sosta è d’obbligo da Harrods, nel reparto dedicato al design e all’interior design con un servizio di personalizzazione e consulenza sartoriale e un’ampia selezione del best of dell’arredamento, con marchi come Fornasetti, Poltrona Frau, Fendi Casa solo per citarne alcuni.

Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
Mayfair Park Residences, London
previous arrow
next arrow
 

Non resta che concludere il tour con un soggiorno a cinque stelle in uno dei più recenti sviluppi residenziali accanto ad Hyde Park, le Mayfair Park Residences, con interni curati dal duo parigino Jouin Manku: tra i servizi a cinque stelle, il personal shopper, lo chauffeur, il sommelier personale e il pet care che si occuperà dei vostri amici a quattro zampe.