Flou Collezione 2021. Nei colori, le emozioni

Oasi, Ametista, Oceano, Magma, Quarzo e Artico: sei mondi colore cui attingere per dare vita a una collezione che prima di tutto vuole essere una celebrazione delle emozioni uniche che la natura ci offre

Flou Collection 2021. Ametista inspiration
Flou Collection 2021. Ametista inspiration

Il colore è protagonista dell’anima tessile di Flou, che attinge alle infinite suggestioni del mondo naturale per vestire di sensazioni positive e di nuove esperienze estetiche gli spazi domestici, sempre meno chiusi in sé stessi e sempre più connessi con l’esterno.
La proposta dei nuovi materiali, delle nuove finiture e dei tessuti di rivestimento della collezione Flou 2021 si articola intorno a sei mondi colore, in cui tonalità, forme e materiali generano, attraverso lo stimolo specifico di ciascuna gamma, sensazioni visive ed emozioni sensoriali che influiscono sul benessere.

Un percorso cromatico fatto di texture, tonalità e sfumature evocative di un universo simbolico ed espressivo che attinge all’incredibile varietà di ciò che è vivo e mutevole: Oasi, per l’infinita gamma dei verdi, la vitalità, la rinascita, il rinnovamento; Ametista, dai lilla più morbidi ai viola più accesi per non porre limiti alla fantasia, all’immaginazione e alla sensibilità; Oceano, per l’universo dei blu, i colori della connessione tra cielo e profondità del mare, dell’equilibrio e della sapienza; Magma per i rossi, la tavolozza di un bosco autunnale, il calore, la forza del fuoco, la passione;

Divano Icon by Carlo Colombo, ispirazione Oasi

Letto Nathalie by Vico Magistretti, ispirazione Oceano

Quarzo, per i colori neutri e discreti della terra, dagli écru ai beige rosati fino ai marroni a rappresentare l’armonia e l’eleganza che governa tutte le cose; Artico, per i non colori come il bianco, il nero e i grigi, spesso i più amati e dalle infinite potenzialità.

Si inquadrano, in questi mondi dalle cromie ben definite, le due nuove finiture Magma e Oceano, che affiancano i classici brunito opaco, oxide, nero, greige e bianco per i complementi, i contenitori e gli accessori.

Per la definizione della collezione tessile, grande attenzione è stata posta alla naturalità dei filati e alla loro origine, privilegiando fibre come il lino e il cotone provenienti da filiere controllate.

Tessuto Vermont


Tessuti Clark & Fred 

Tessuto Zelda

Il richiamo agli elementi naturali è sempre evidente come, ad esempio, nel tessuto Vermont che con il suo jacquard ridisegna gli anelli che raccontano l’età e il vissuto degli alberi, o nella trama di Zelda che ne richiama immediatamente la corteccia. Sono spesso tessuti importanti, corposi e irregolari come Marvin dall’aspetto volutamente imperfetto a descrivere le imperfezioni della terra, o arricchiti da ciniglie e da bouclé a ricordare i morbidi giochi di colore delle nuvole o l’effetto vellutato dei muschi, come nel tessuto Fred. E ancora le porosità di Eva o il gioco di vistose fettucce in ciniglia di Clark che rappresentano i rilievi e le rugosità delle pietre.

Nuovi mood per nuovi prodotti

Nel living, l’ampia gamma dei verdi si ritrova nel divano componibile Icon di Carlo Colombo, nei cuscini decorativi e nella poltroncina che, insieme al pouf rivestito in Nabuk, è parte della serie Pierre, firmata da Studio Contromano.

Si tingono di viola acceso il letto matrimoniale MyPlace di Emanuela Garbin, la panca Softbench di Massimo Castagna e, nel living, il divano Binario di Pinuccio Borgonovo, affiancato dalla collezione Pierre. Sfumano invece nel lilla tutti i complementi: dai coordinati letto ai cuscini decorativi.

Poltrona Pierre by Studio Contromano

Letto MyPlace by Emanuela Garbin

Divano Doze by Rodolfo Dordoni

Delicatamente imbevuti di blu e di azzurri sono l’inconfondibile letto matrimoniale Nathalie di Vico Magistretti e i suoi coordinati tessili, le finiture di comodino e settimanale della serie Juta, disegnata da Pinuccio Borgonovo, e le ante a battente dell’armadio Guardaroba 16.32 Private, di Emanuela Garbin

L’esplorazione del bianco comincia dal letto Tadao di Vico Magistretti e prosegue con le varianti grey del componibile Doze firmato da Rodolfo Dordoni. Finiture e dettagli neri sono invece riservati al tavolino in metallo e alla poltroncina con seduta in tessuto e schienale in pelle della serie Pierre.

La finitura magma contamina con il calore e l’energia dei rossi il comodino a un cassetto Foglio di Pinuccio Borgonovo e le sedie appendiabiti Servomuto, design Luigi Lanzi. Mentre nel living, la nuova variante è applicata alla struttura in profilato di alluminio delle librerie CCLight per Natevo (marchio Flou) disegnate da Carlo Colombo.

Foglio by Pinuccio Borgonovo

Libreria CCLight by Carlo Colombo

Letto Koi by Carlo Colombo, poltroncine Iko by Rodolfo Dordoni

Dagli écru ai beige rosati fino ai marroni descrivono l’armonia e l’eleganza di ‘disegni’ accoglienti e sofisticati. Come ad esempio quelli che caratterizzano il letto Koi di Carlo Colombo, la panca New Bond di Matteo Nunziati, le poltroncine Iko disegnate da Rodolfo Dordoni e il divano componibile Olivier, design Emanuela Garbin e Mario Dell’Orto.