Lud’o Lounge, la poltrona che cambia abito

Patricia Urquiola idea per Cappellini una seduta vestibile in base alla stagione, allo stile e all'umore

Cappellini, Lud'o Lounge
Cappellini, Lud'o Lounge

Un omaggio al centenario della nascita di Vico Magistretti (1920-2020): è Lud’o Lounge, la poltrona progettata da Patricia Urquiola per Cappellini.
Una seduta ecosostenibile e trasformista: la struttura portante realizzata in materiale plastico riciclato accoglie un morbido vestito, che può essere cambiato a seconda delle stagioni, delle occasioni o del proprio stato d’animo, a scelta dal rivestimento sportivo in nylon al velluto a coste, fino alla soffice lana bouclé che regala un dolce abbraccio.

“Lud’o Lounge è un progetto di arredo concettuale ed eticamente responsabile, in grado di vivere più vite”, ha commentato Giulio Cappellini, talent scout e anima creativa dell’azienda. “Con un semplice cambio d’abito, rivela di volta in volta un’immagine diversa. Non si tratta di un classico imbottito sfoderabile, ma al contrario di un oggetto vestibile, caratterizzato da grande comfort che rappresenta un importante capitolo nell’evoluzione del concetto di seduta contemporanea”.