Tra arte e nautica

Nel nuovo Magellano 25 di Azimut Yachts i linguaggi espressivi insoliti dell’architetto-artista Vincenzo De Cotiis, design di interni, e dell’esperto di nautica Ken Freivokh, progetto d’esterni, non solo non tradiscono il carattere tecnologico del brand, ma ne fanno un’imbarcazione unica destinata a fare tendenza

Magellano 25 by Azimut Yacht
Magellano 25 by Azimut Yacht
DATA SHEET

Builder: Azimut Yachts
Exterior design: Ken Freivokh
Interior design: Vincenzo De Cotiis
Hull design: Pierluigi Ausonio’s Studio Piana
Furnishings & Lighting design: custom made by Vincenzo De Cotiis
Fabrics: Loro Piana Interiors
Length overall: 25,22 m – 82′ 9”
Engines/Trasmission: Standard: 2 x 1.400 hp MAN V12
Maximum speed: up to 25 nodi/kn
Cruise speed: 18 nodi/kn
Cabins: 4 + 2 crew
Berths: 8 + 3 crew
Heads: 5 + 1 / 2 crew
Building material: Carbon Fiber + GRP
Photo credits: Alessandro Guerrieri, Giovanni Malgarini

Il nuovo nato nella flotta di Azimut Yachts, Magellano 25, è indiscutibilmente un vero gioiello di elevata tecnologia. L’uso diffuso della fibra di carbonio quale scelta costruttiva permette di aumentare volumi e superfici senza aggravio di peso, garantendo eccellenti livelli di stabilità dinamica. La funzionalità Hotel Mode consente prolungate soste in rada a zero emissioni, senza dovere accendere i generatori. Il sistema di sanificazione attiva BCool dell’aria si basa su un brevetto della NASA, lo stesso utilizzato per gli ambienti delle navicelle spaziali. La speciale carena Dual Mode, realizzata dallo studio di Pierluigi Ausonio, fornisce una navigazione confortevole e un’eccellente tenuta in qualunque condizione del mare, oltre a ridurre il consumo di carburante.

Magellano 25 by Azimut Yacht

Ma a plasmarne il carattere e a dare vita a uno yacht originale e raffinato, fuori dagli schemi convenzionali della nautica, è la forte interpretazione personale di Vincenzo De Cotiis, per il design di interni, e Ken Freivokh per le linee esterne. Quest’ultimo, specializzato in superyacht, ha voluto creare un oggetto dalla bellezza intramontabile, lontano da mode e tendenze passeggere, operando su elementi specifici.

Come lo scafo color ottanio brunito con fascia di bellezza senape che delinea il profilo arricchito dai flabelli laterali in teak nella parte a poppa della tuga. O la sovrastruttura interamente vetrata, concepita per creare l’emozione di una penthouse a livello del mare, i mandorlati sullo specchio di poppa e la forma delle vetrature a scafo dal taglio rétro.

Magellano 25 by Azimut Yacht
Magellano 25 by Azimut Yacht

E ancora, l’elegante scala a spirale che conduce al Fly, dove l’hard top è sorretto da un albero centrale dalle forme minimali, e poi la prua, a forma quasi verticale, che sottolinea le doti di straordinaria navigabilità del modello e che può essere vissuta diversamente a seconda dei vari momenti della giornata.

Una volta entrati, colpisce la straordinaria percezione della profondità dello spazio creata dall’architetto-artista Vincenzo De Cotiis, alla sua prima esperienza con il progetto nautico. È l’enorme salone a mostrarla subito, completamente avvolto dalla luce naturale grazie ad una pianta che scardina quella classica rettangolare permettendo di osservare il mare da qualsiasi punto.

Magellano 25 by Azimut Yacht
Magellano 25 by Azimut Yacht

Ma anche la disposizione dei mobili lo racconta, con un’area living che segue il concetto di geometria organica: il tavolo da pranzo disposto longitudinalmente, i divani caratterizzati da forme variabili per offrire diverse profondità. Non fa eccezione la suite armatoriale, dove si ha l’impressione che lo spazio si dilati grazie all’inclinazione della cabina armadio.

De Cotiis modella anche la luce: quella naturale, smaterializzando la prua con un rivestimento a specchio che la riflette regalando luminosità e portando la vista dell’ambiente marino dritto nel cuore della barca; quella artificiale, grazie ad un sistema d’illuminazione, oltre alle lampade e ai classici faretti a cielino, che coinvolge anche la parte inferiore dei divani, per enfatizzare il particolare effetto ‘sospeso’ degli arredi.

Magellano 25 by Azimut Yacht
Magellano 25 by Azimut Yacht

Tra gli elementi di sorpresa, c’è l’uso ornamentale della vetroresina, che l’artista ‘lavora’ attraverso un elaborato processo artigianale, frutto di più stratificazioni e impreziosito da una polvere di bronzo, accostata al marmo Verde Alpi spazzolato, al legno in noce scuro, alla moquette, all’ottone lucido, al legno laccato cannettato.

Il Lower Deck ospita quattro cabine per la notte, di cui due Vip, una matrimoniale e una con letti doppi scorrevoli. Tutti i tessuti di bordo sono firmati Loro Piana Interiors.

Magellano 25 by Azimut Yacht