Sulla Via della Luce

Slamp inaugura il nuovo headquarters in occasione dei primi 25 anni di attività. Un hub creativo e produttivo di 8mila mq alle porte di Roma

Slamp, nuovo headquarters . Photo © Ezio Gosti

Un monumento alla storia dell’azienda e a chi, ogni giorno, contribuisce al suo futuro. Il nuovo headquarters di Slamp è un omaggio al passato e al contempo un avveniristico progetto che intende accompagnare il marchio verso i prossimi 25 anni, e ben oltre. Coincide infatti con le celebrazioni del 25esimo anniversario di fondazione l’inaugurazione della nuova sede di Pomezia, alle porte di Roma, città che da sempre accoglie l’atelier manifatturiero del brand.

Slamp, nuovo headquarters . Photo © Ezio Gosti

Un’architettura lineare, apparentemente monolitica e rigorosa, fa da cornice agli 8mila mq di superfice destinati allo stabilimento produttivo, all’hub creativo e allo showroom aziendale. Al suo interno invece un layout osmotico gioca su trasparenze e integrazioni, per favorire il contatto tra i reparti (l’ufficio Stile e la Ricerca e Sviluppo compenetrano nel reparto produttivo, il marketing nel commerciale, il commerciale nell’amministrazione, la zona networking, cui si accede da tutti i settori, affaccia sulla zona di prototipazione), ma anche il massimo accesso della luce naturale.

Non certo un paradosso per un’azienda di illuminazione, ma una scelta accurata per mantenere un contatto con la naturalità circostante e la vivace atmosfera romana, enfatizzata da un tocco green e perfino artistico: «Abbiamo optato per un’architettura esterna in stile “data center” della Silicon Valley, ma l’abbiamo contaminata di opere artistiche colorate, come la scultura perimetrale di Jacopo Foggini che al tramonto sembra trasformare l’azienda in un razzo spaziale», racconta il Fondatore e CEO di Slamp Roberto Ziliani che ha aperto le porte del nuovo hub di Slamp per condividere tale traguardo con oltre 600 persone in un evento esclusivo.

Slamp, nuovo headquarters . Photo © Ezio Gosti

Palpabile e frizzante, tale atmosfera di familiarità e convivialità ha invaso la nuova casa di Slamp, guidando poi gli ospiti presenti all’inaugurazione lungo la “Via della luce”, un percorso sensoriale ed esperienziale tra le linee di produzione per scoprire come nasce una lampada Slamp, dal concept fino alla sua presenza scenica nello showroom ideato dall’Art Director Luca Mazza.
È quindi un sentiero rivelatore quello tracciato all’interno dell’azienda: punto di avvio è la prototipazione, procedendo verso le tecniche di stampa digitale e di taglio a freddo (l’azienda conta ben 7 macchine dedicate), prima di culminare nelle 30 linee di assemblaggio, dove le “Sarte della Luce” compongono i modelli della collezione Slamp (‘live’ è stato dato esempio della manifattura artigianale attraverso i best seller Clizia e Veli, e la nuovissima collezione Nuvem).

Nuvem by Miguel Arruda

Decretata dal MISE una PMI Innovativa nel 2018, Slamp fonda parte della sua unicità sull’utilizzo di tecnopolimeri estrusi in lastre sottili e flessibili, con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale (la lavorazione dei tecnopolimeri avviene senza emissioni di CO2 e la produzione degli scarti è ridotta al minimo); ma c’è dell’altro alla base di questa realtà imprenditoriale tutta italiana: per usare le parole del suo fondatore – «l’empatia e l’energia delle persone che ne fanno parte».