Sul Dubai Creek si specchiano storia e modernità  

Il quartiere multifunzionale Al Seef, nel carnet di progetti di Meraas, si sdoppia accostando in due aree diverse edifici contemporanei e architetture tradizionali. Per diventare una nuova destinazione turistica e commerciale nella capitale

Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef

La prima fase completata del masterplan per l’area di Al Seef lungo il Dubai Creek, vicina al quartiere storico di Al Fahidi, è stata quella del ‘contemporary district’, un complesso urbano che riunisce diverse funzioni, retail, promenade, marina, mercato, ristoranti e osptitalità, in una zona estesa per 1,8 chilometri e completamente pedonalizzata sullo specchio d’acqua storicamente famoso per la pesca e la raccolta delle perle.

Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, vista del quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef

Commissionato da Meraas, il progetto di rivitalizzazione è stato portato a compimento a ottobre 2017 da 10 Design, studio di Hong Kong con sedi a Shanghai, Edinburgo, Dubai e Miami Beach. Con forme che reinterpretano quella dei container navali, una lunga schiera di piccoli ‘padiglioni’ si apre con facciate diversificate lungo le vie del nuovo quartiere, ospitando negozi e ristoranti, alcuni di questi realizzati su piattaforme estese nell’acqua.
Il Dubai Creek, che separa Deira da Bur Dubai, era il principale snodo portuale e commerciale dell’emirato, un ruolo storico che il nuovo progetto di sviluppo intende valorizzare di pari passo con la continua evoluzione della città, sia creando il moderno waterfront fruibile dalla comunità di residenti e di turisti, sia dando grande rilevanza alla tradizione costruttiva vernacolare.

Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef
Dubai, quartiere di Al Seef

L’area denominata ‘heritage district’, oggetto della seconda e terza fase del masterplan ora in corso di realizzazione, è infatti caratterizzata da architetture storiche ricostruite. Affidata allo studio di Dubai, GAJ Godwin Austen Johnson, la parte ‘storica’ del masterplan prevede un souk, botteghe artigianali, gallerie d’arte, un museo, un anfiteatro e un heritage hotel con 200 stanze, che si aggiunge ai due Jumeirah aperti nella zona più moderna, Zabeel House Mini con 150 stanze e Zabeel House con 200 stanze.

Dubai, quartiere di Al Seef
10 Design, quartiere di Al Seef

Client: Meraas – Dubai-Based Holding Company
Al Seef – The Contemporary Area
Architecture and masteplan: 10 Design
Programme: Retail, F&B, Hotel, (phase 1)
Area: G.F.A. 85,000 sqm, site area 104,543 sqm (670m)
Opened: 2017
Al Seef – The Heritage Area
Architecture and masteplan: GAJ Godwin Austen Johnson
Site Area: 61,015 sqm (phase 2 and 3)
Opened: 2018
Foto: ©Gerry O’Leary & Lanel Janse van Vuuren