MPavilion, incubatore dinamico

Temporaneo, mobile, trasformista, MPavilion 2017 ai Queen Victoria Gardens di Melbourne, è stato progettato dallo studio OMA, all’insegna della flessibilità e delle configurazioni più inaspettate

La storia di MPavilion inizia nel 2014 grazie alla Naomi Milgrom Foundation che lancia l’idea di uno spazio temporaneo d’autore, nei Queen Victoria Gardens, da commissionare ogni anno a un nuovo architetto. Tra ottobre e febbraio diventa un vero laboratorio culturale che favorisce l’incontro tra persone, lo scambio di idee e il nascere di nuove iniziative. Quattro mesi intensi di eventi e interventi culturali, conferenze, spettacoli, workshop, installazioni e incontri, poi, dopo il periodo prefissato, viene trasferito in un’altra location di Melbourne, per essere nuovamente coinvolto nella vita della comunità australiana.

Vista notturna del padiglione. Photo credits © Timothy Burgess, Courtesy of MPavilion
Interno di MPavilion con l’illuminazione integrata nella pensilina sovrastante. Photo credits © Timothy Burgess, Courtesy of MPavilion

Il cuore del padiglione disegnato da Rem Koolhaas e David Gianotten è rappresentato da due tribune, una fissa e l’altra mobile, posizionate frontalmente a formare quasi una circonferenza. La tribuna più grande, statica, appare scavata nel terreno che ospita 12 differenti specie di flora australiana e che fa da contrafforte alle sue spalle. Quella più piccola può invece ruotare, permettendo di cambiare il fulcro del padiglione e modificando la prospettiva tra pubblico e oratori.

Le due tribune all’interno del padiglione. Photo credits © John Gollings, Courtesy of MPavilion
Vista dall’alto della maquette. Photo credits © OMA

Il palco è sovrastato da una massiccia pensilina (19 x 19 metri), una struttura a griglia meccanica di 2 metri d’altezza, realizzata in alluminio che contiene il sistema di illuminazione e le tende. Grazie alle parti statiche e a quelle dinamiche il padiglione, che per la sua tipologia ricorda un anfiteatro, può trasformarsi a secondo delle necessità e delle richieste.

Ora MPavilion 2017 è stato regalato alla Monash University di Clayton (nel sud-est di Melbourne) e posizionato nei prati all’ingresso del nuovo edificio, adibito ad apprendimento e insegnamento. MPavilion 2018 sarà progettato dall’architetto Carme Pinós, dello studio Estudio Carme Pinós di Barcellona.

Vista esterna, con il terreno che fa da contrafforte dove sono coltivate 12 specie arboree australiane. Photo credits © John Gollings, Courtesy of MPavilion