Nel cuore del Campus

Con sobri caratteri urbani, espressi anche dalle diverse tipologie di facciate Schüco utilizzate, il nuovo edificio del Pirelli Learning Center stabilisce con l’esistente un equilibrio di funzioni, dimensioni e proporzioni

Pirelli Learning Center, Milan - Photo © Filippo Romano
Pirelli Learning Center, Milan - Photo © Filippo Romano

In uno degli interventi più significativi della storia urbanistica di Milano – il piano di conversione funzionale realizzato fra il 1985 e il 2005 secondo il masterplan di Vittorio Gregotti delle aree ex industriali della Bicocca occupate dagli stabilimenti Pirelli – si è aggiunto un ultimo tassello con il completamento del Pirelli Learning Center, collegato alla omonima Fondazione e all’Headquarter oltre che al Teatro degli Arcimboldi.

Realizzato su progetto di Onsitestudio, il complesso di 8.500 metri quadrati si compone di un volume compatto e denso articolato su tre livelli lungo Viale Sarca, e di un corpo a un solo piano che ospita gli spazi per la ristorazione e che si apre verso l’interno del sito per creare una piazza tra il nuovo edificio e la Fondazione.

Dal punto di vista funzionale sono due gli elementi di raccordo e di incrocio: il primo, al piano terra, collega l’ingresso da Viale Sarca con il campus, il secondo mette in comunicazione diverse funzioni del centro didattico – giardino d’inverno, biblioteca, aule, spazi relax a doppia altezza e sale riunioni. Con una scansione regolare nelle facciate, rese più opache verso il viale urbano, la struttura costituisce uno sfondo regolare e discreto al grande giardino e agli Arcimboldi, senza togliere protagonismo agli elementi storici e alle alberature.

Per la facciata strutturale a montanti e traversi sono stati utilizzati i sistemi in alluminio Schüco FWS 50.SG e FWS 50.S, che coniugano semplicità di realizzazione e elevata efficienza energetica, oltre a consentire un ottimo apporto di luce naturale agli ambienti interni. Ai piani, nei moduli singoli di facciata sono stati inseriti sistemi a battente Schüco AWS 75 BS.HI (Block System High Insulation), con eccezionali valori di isolamento termico e un design minimale senza profili dell’anta visibili.

Il sistema di apertura a battente è stato customizzato per consentire la profondità totale dell’anta apribile ad alto spessore e la complanarità del pannello interno del serramento con il fondo del montante. Una caratteristica che permette una fusione totale delle finestre con la struttura, all’interno e all’esterno, un alto isolamento e un’ottima trasmittanza termo acustica.

Al piano terra, il sistema per porte in alluminio Schüco ADS 75 HD.HI è adatto a luoghi che richiedono elevati requisiti di sicurezza e frequenza di utilizzo. Il sistema Heavy Duty, infatti, è progettato specificamente per ante pesanti o di grandi dimensioni con ampie larghezze di apertura e carichi continui elevati. Con alte prestazioni in termini di resistenza antieffrazione e di isolamento acustico, combina larghezze in vista ridotte a un design contemporaneo.

Client: Pirelli & C.
Architectural project: Onsitestudio
Mechanical engineering: Deerns Italia
Structural engineering and site construction management: SCE project
General contractor: Carron Cav. Angelo
Landscape: Studio Giorgetta Architetti Paesaggisti
Partner: BASE
Photo credits: Filippo Romano