Immersive Observatory

Sembra di fluttuare nel vuoto, letteralmente immersi nello skyline di Manhattan, tra installazioni artistiche multi-sensoriali firmate Kenzo Digital, tecnologie all'avanguardia e un panorama senza eguali. One Vanderbilt, il nuovo grattacielo costruito accanto a Grand Central Terminal, inaugura SUMMIT, imponente osservatorio esperienziale da cui scoprire la città in una nuova dimensione

Transcendence, SUMMIT One Vanderbilt
Transcendence, SUMMIT One Vanderbilt

Immergersi nell’innovativo SUMMIT OV, a 370 metri di altezza, è come entrare in un’oasi sensoriale, circondati da imponenti vetrate che svettano da soffitto a pavimento, in una vertiginosa promenade a picco su Manhattan.
«Abbiamo deciso di creare una destinazione unica per i newyorkesi e i visitatori di tutto il mondo e SUMMIT One Vanderbilt è tutto questo. Bisogna sperimentarlo per capirlo!» spiega Marc Holliday, Presidente e CEO di SL Green Realty Corp., il più importante proprietario immobiliare di uffici a New York.

Con un interior design progettato dallo studio Snøhetta, il nuovo osservatorio è pensato come una città dei cinque sensi estesa su 6000 mq, tra esperienze da brivido, ristoranti e cocktail bar, una terrazza open-air e un giardino sospeso nel cielo di New York, il più alto dell’emisfero occidentale.

Dedicati a chi non soffre di vertigini, gli sky box LEVITATION sono concepiti come cubi in vetro che sporgono da One Vanderbilt a 300 metri di altezza, fluttuando letteralmente nel vuoto.
Per i più temerari, l’ascensore interamente trasparente, pavimento compreso, ASCENT conduce direttamente alla terrazza situata a 360 metri, il punto di osservazione più alto di Manhattan.

Levitation, SUMMIT One Vanderbilt, New York

Ultime tappe, il gourmand innovativo e su misura della Sky Lounge APRÈS – con cocktail curati dal celebre Danny Meyer – e la SUMMIT TERRACE da cui ammirare inediti panorami e un orizzonte che appare “infinito”.

Una magia nella magia l’installazione esperenziale AIR ideata da Kenzo Digital – artista e CEO di Kenzo Digital Immersive – in collaborazione con SL Green Realty Corp.Ed, trasforma la location in una destinazione inaspettata, «un’altra dimensione dove scoprire che il tempo si riorganizza in modo fluido» racconta l’artista. «Attraverso le sue sconfinate giustapposizioni di forme, AIR ci invita a vivere nel presente: calmo, consapevole e libero».

Transcendence, SUMMIT One Vanderbilt, New York

Un’art experience in continua evoluzione che inizia con TRANSCENDENCE 1 dove la trasparenza e i riflessi creano l’illusione di uno spazio sconfinato e sfaccettato; in AFFINITY l’installazione diventa giocosa e interattiva connettendo fisicamente il visitatore alle centinaia di sfere riflettenti; TRANSCENDENCE 2 svela invece una nuova prospettiva dello spazio sottostante, mentre UNITY – supportata da un imponente schermo di 75mq by Samsung – coinvolge “i viaggiatori” trasformando il loro ritratto in un affascinante e mutevole skyscape animato.

E di notte AIR cambia drasticamente la sua allure attraverso luci e suoni che traslano l’ambience in un autentico faro di energia visibile da tutta la città. «AIR è una lettera d’amore a New York – spiega Kenzo Digital – un’esperienza artistica immersiva concepita come un’entità vivente che respira grazie all’uso multi-sensoriale dei materiali, dei suoni, delle luci e del design. Una storia che si evolve, portando i visitatori sempre più in profondità nell’esperienza stessa finché, finalmente, ne diventano parte».

Photo © SUMMIT One Vanderbilt

 

SUMMIT One Vanderbilt
45 E 42nd St, New York

www.summitov.com