Rubelli festeggia i 1600 anni di Venezia

La maison rende omaggio alla storia della città lagunare con San Polo, un nuovo damasco 100 per cento seta

Rubelli, San Polo

Rubelli festeggia i 1600 anni di Venezia con San Polo, un nuovo damasco 100 per cento seta. Rassicurante nel disegno e originale nei colori, San Polo va ad affiancare San Marco, il prezioso damasco crespo, in collezione da oltre un secolo, ed entrambi rappresentano la più alta espressione della produzione serica di Rubelli. 

Rubelli, San Polo
Rubelli, San Polo

Preziosi, leggeri e impalpabili, questi due tessuti presentano il tipico rilievo del damasco crespo caratteristico della lavorazione manuale veneziana, e che Rubelli ha messo a punto nella propria tessitura di Como. Due damaschi legati a doppio filo con Venezia: San Marco non è solo il patrono della città lagunare, è anche uno dei sei sestieri, cioè i quartieri, in cui è divisa la città; così come lo è San Polo, che prende il nome dalla chiesa di San Paolo Apostolo, per i veneziani San Polo.

Rubelli, San Polo
Rubelli, San Polo

Ciascuno dei due tessuti è presentato in una palette di 16 varianti, una per ogni secolo di vita della città: San Polo è un damasco glamour, versatile e vivace, vicino al gusto contemporaneo, disponibile in otto declinazioni tono su tono e altre otto con ordito e trama in contrasto che esaltano gli effetti cangianti. San Marco contraddistingue arredi eleganti e ricercati con il suo disegno grandioso, con un ordito tinto in matassa in tre toni di colore con una procedura manuale, con una particolare “patina” che accentua la vibrazione cromatica e luminosa.