Gibus: avanti tutta

L'azienda chiude l'anno con il +10 per cento dei ricavi

Click Zip di Gibus
Click Zip di Gibus

Anno bisesto, anno funesto. Ma non per tutti: Gibus, brand specializzato in schermature solari e pergole bioclimatiche di alta gamma, ha chiuso il 2020 con una crescita dei ricavi del 10 per cento, pari a 45,1 milioni di euro.

Si è rivelata trainante, secondo l’azienda, la performance del segmento lusso di fascia alta, che è valsa 19,6 milioni di euro (+20,6 per cento rispetto al 2019) rappresentando il 45 per cento del totale: nel dettaglio, la Linea Sostenibilità (zip screen), di cui è stata protagonista la famiglia di prodotti Click Zip, ha generato il 14 per cento dei ricavi, mentre la Linea Lusso High Tech (pergole bioclimatiche), favorita anche dall’estensione dimensionale di tutti i modelli in catalogo, ha rappresentato il 31 per cento del totale. Fondamentale il ruolo del network dei rivenditori Gibus Atelier: i ricavi generati dalla rete sono stati infatti pari a 34,8 milioni di euro (+13,9 per cento rispetto al 2019), trainando la crescita complessiva sia in Italia (+14,9 per cento) che all’estero (+9,1 per cento).

La perola bioclimatica Med Twist di Gibus
La perola bioclimatica Med Twist di Gibus

«La crescita dei ricavi del 2020 è un risultato eccezionale, specialmente in considerazione del contesto in cui si è realizzata, influenzato dalla pandemia e dalla chiusura degli impianti produttivi durante il lock-down primaverile», commenta Gianfranco Bellin, Presidente e Amministratore Delegato dell’azienda.
«Nonostante la crisi abbia colpito fortemente il settore dell’ospitalità e della ristorazione, dove si è registrato un inevitabile calo di vendite, esso è stato ampiamente compensato dalle vendite destinate al settore residenziale: paradossalmente, il maggior tempo passato presso le proprie abitazioni ha portato molti consumatori a rivalutare l’importanza di investire sul rinnovamento di questi spazi, con un focus particolare per terrazze e giardini, dove si collocano i nostri prodotti».

I rivenditori autorizzati della rete Gibus Atelier
I rivenditori autorizzati della rete Gibus Atelier

È significativo come questo risultato, approfondisce Gianfranco Bellin, «sia stato sostenuto in modo equilibrato sia sul mercato nazionale, dove confermiamo la nostra leadership con una crescita del +11,2 per cento, sia sui mercati esteri, dove abbiamo incrementato le vendite del +8 per cento. Il risultato raggiunto all’estero è ancor più rilevante se consideriamo che per la quasi totalità dell’anno gli export area manager aziendali non hanno potuto viaggiare per recarsi presso la clientela, ma hanno saputo ampiamente compensare questa mancanza attraverso i mezzi di comunicazione digitali».