Signature Kitchen Suite si racconta a Milano

All’interno del nuovo spazio espositivo, primo sul mercato europeo, Signature Kitchen Suite manifesta la sua filosofia “true to food”. Guida d’eccezione in questo percorso esperienziale, il duo Calvi Brambilla

Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan

È un debutto con tutti gli onori quello di Signature Kitchen Suite nel mercato europeo. Il nuovo marchio di elettrodomestici built-in di alta gamma, parte del gruppo LG Electronics,  fa il suo ingresso nel Vecchio Continente inaugurando un nuovo, scenografico quanto incantevole showroom nel cuore di Milano. Proprio alla capitale meneghina del design – in un sodalizio di valori e visioni – è affidato il compito di creare il giusto palcoscenico per il brand e la sua filosofia “true to food”, un concept che parla di autenticità, di valori genuini, di tradizione che non viene meno sposando l’innovazione.

Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan

È quindi il cuore di Milano, Piazza Cavour nello specifico, a ospitare questa narrazione che parla di tecnologia e di passione vera per il cibo. Narrazione che si dipana all’interno dei 1100mq dello spazio espositivo, attraverso i suoi tre piani e, a colpo d’occhio, lungo le 15 vetrine su strada che creano un immediato dialogo tra interno ed esterno. Un luogo da ammirare e scoprire, ma anche da vivere e gustare, nelle sue sfaccettate contaminazioni e metafore. Il compito di farci da guida in questo percorso esperienzale, in perfetto equilibrio tra food e design, è lasciato al duo Calvi Brambilla, che firma il progetto di interior dello showroom.

«Nel brief iniziale ci è stato richiesto un progetto molto comunicativo, che in qualche modo riuscisse a raccontare la contemporaneità e parlasse di ‘milanesità’: doveva quindi esserci un riferimento alla progettualità milanese e al mondo di Milano, quale città fondante del design. Lo spazio che è poi stato scelto ci ha permesso di sviluppare non solo il brand Signature Kitchen Suite e le sue collezioni, ma di aggiungere, nel basement, alcuni prodotti degli altri brand del gruppo (LG SignatureLG ObjetLG ThinQ™): i due piani ci hanno quindi permesso di separare due mondi, una possibilità su cui abbiamo insistito molto». Ne emerge infatti chiaramente la capacità di LG di proporre soluzioni smart cross per tutti i settori del panorama abitativo.

The ground floor: True to Design

«Al piano terra abbiamo lavorato sul dualismo “artificiale-naturale”, temi che ci avevano dato da sviluppare legati al cibo e alla preparazione del cibo – prosegue Fabio Calvi – Abbiamo quindi pensato lo spazio come se fosse una sorta di galleria d’arte, molto neutro, dai toni bianchi, in cui abbiamo realizzato tre episodi molto iconici e che in un certo senso rimandano all’arte: una scultura minimalista, figure di rocce e un’installazione sul tema dell’accumulazione (ossia una trovata estetica dell’arte contemporanea)». All’interno di questo ambiente dai tratti museali – in cui lo sguardo dell’osservatore esterno resterà certamente disorientato e stupito – gli elettrodomestici sono un tutt’uno con l’installazione, emblema delle keywords di Signature Kitchen Suite: fooddesignsmart.

Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan
previous arrow
next arrow

The basement: True to Smart

Una maestosa scala e un imponente video wall conducono al piano interrato, terminando metaforicamente in una grande lobby in acciaio, materiale principe degli elettrodomestici. Da qui si apre un panorama quasi domestico: «Abbiamo creato quattro ambienti ripartiti da pareti semitrasparenti, caratterizzati ciascuno da colori unici e molto forti (blu, giallo, verde, rosa). Una casa, quindi, dove vivono anche i prodotti freestanding di LG Signature, in armonia con una selezione ricercata di oggetti più o meno noti dei Maestri del design milanese, tra cui tra cui Achille Castiglioni, Franco Albini, Angelo Mangiarotti, Gianfranco Frattini, Luigi Caccia Dominioni. Un piccolo catalogo di capolavori del design in composizioni grafiche tra stampe rarefatte, quasi irreali, che fanno da sfondo per i prodotti LG e Signature Kitchen Suite».

The Mezzanine: True to Food

Il concept identificativo di Signature Kitchen Suite, “true to food”, vive nell’intero allestimento: «Il cibo è presente nella vita quotidiana dello showroom, a partire dalla cucina realizzata per gli showcooking al piano terra, ma soprattutto nella scuola di cucina allestita al mezzanino». Corsi e attività che saranno organizzate in collaborazione con lo chef Andrea Vigna, selezionato da Signature Kitchen Suite quale Food Experience Director. «Il tema del “true to food” è quindi reso in maniera iconica e visibile in tutto lo spazio. Lo showroom – conclude Fabio Calvi – diventerà una location decisamente attiva nel racconto del rapporto tra il cibo e questi oggetti super tecnologici che sono al servizio della cucina day by day».

Signature Kitchen Suite, Showroom, Milan