Fenix Scenario: in scena i materiali hi-tech

Un nuovo spazio a Milano dove poter toccare con mano superfici nanotecnologiche per l'arredo e l'interior

Fenix Scenario, Milano
Fenix Scenario, Milano. Photo © Federico Villa

Un paradiso per chi è a caccia di materiali innovativi e dalle molteplici prestazioni. A Milano, in Foro Buonaparte, nasce Fenix Scenario, uno spazio che raccoglie e mostra al pubblico tutte le novità del gruppo piemontese Arpa Industriale come Fenix, Arpa, Formica, GetaLit, Getacore e Homapal. Uno showroom, curato dallo Studio Gio Tirotto, concepito “come un luogo dove i professionisti possano trovare i materiali rappresentati come suggestioni interattive, come in un vero e proprio teatro”.

Ad accogliere i visitatori, Cirrus, una scultura di Zaha Hadid del 2008 in laminato nero Formica, che introduce l’allestimento con strutture a soffitto immaginate come quinte sceniche flessibili dove raccontare diverse narrazioni, pannelli girevoli a tutta altezza che diventano tele per proiezioni in videomapping. In vetrina, le installazioni di Wood-Skin, mentre all’interno tanti esempi di arredi rivestiti con questi materiali innovativi, come le scrivanie di Lapalma e le workstation di Unifor.
Cuore dello spazio: la materioteca a disposizione di designer e architetti, e Musa, l’acronimo di Marketing and Unexpected Solutions for Avant-garde, un laboratorio dove immaginare e sperimentare nuovi approcci e utilizzi di questi materiali intelligenti.

Fenix Scenario, Milano
Fenix Scenario a Milano. Photo © Federico Villa

Un palcoscenico dove i visitatori-attori possono toccare con mano e scoprire tutte le caratteristiche di queste superfici hi-tech nanotecnologiche adatte per applicazioni verticali e orizzontali, come rivestimenti per la cucina, di tavoli e sedute, dei bagni, per il settore domestico, ma anche per gli uffici e il contract. Come il Fenix, ideale per l’ambiente cucina perché resistente alle alte temperature, antiimpronta, con la possibilità di riparare i micrograffi con il calore, caratterizzato dalla morbidezza al tatto, bassa riflessione della luce e opacità, oppure come Bloom, tra le più recenti novità, una tecnologia che riduce del 50 per cento la quantità di fenolo presente nella resina termoindurente che viene utilizzata per la produzione dei pannelli Fenix NTM e Arpa HPL, per prodotti più sostenibili con strutture che indagano e inglobano materie naturali e che contengono una resina a base di lignina, un polimero naturale, una sorta di colla che tiene insieme le fibre del legno.  

Fenix Scenario a Milano
Fenix Scenario a Milano. Photo © Federico Villa

Hanno partecipato al progetto: Artemide, CoeLux, Ekinex, FBS, Florim, Kastel, Lapalma, Nobili, Unifor e Wood Skin.