Classico… a chi?

Quattro padiglioni dedicati all'arredo Classico e Xlux raccontano l'evoluzione e le nuove proposte del settore, sempre più 'rivoluzionario'

SophIa by Philosophy Outdoor, design Roberto Serio
SophIa by Philosophy Outdoor, design Roberto Serio

Sono due mondi che ora vanno strettamente a braccetto. Classico e xLux, ossia le categorie stilistiche che identificano i primi quattro padiglioni della fiera di Rho, raccontano parallelamente l’evoluzione e la trasformazione di un ‘savoir faire’ prettamente artigianale che in tempi recenti si è lasciato contaminare non solo da approcci più moderni, quanto da ambiti spesso non propri. Se nel Classico (140 espositori al pad. 2) si assiste a una maggiore pulizia formale, pur aderendo alla raffinatezza più ricercata, l’universo xLux (349 espositori ai pad. 1, 3, 4) gioca con influenze fashion e sfumature artistiche, allestendo una nuova dimensione del lusso.
Subentrano nuove forme, si sperimentano inediti materiali e finiture, si osa con variopinti tessuti, perché l’obiettivo è meravigliare!

Ecco allora una rassegna delle principali novità offerte dalle aziende del settore più ‘rivoluzionario’ del momento.