Designjunction: tendenze, pop-up store e talk

Dal 20 al 23 settembre all'Oxo Tower Wharf negozi temporanei, nuovi trend e presentazioni di prodotti, ma anche concorsi e installazioni

designjunction2018
designjunction2018

Dal 20 al 23 settembre ritorna Designjunction, l’appuntamento per l’interior design contemporaneo, nella scenografica Oxo Tower Wharf di Soon Street, nella zona di South Bank. Giunta all’ottava edizione, la kermesse ospita 200 espositori tra luci, materiali, arredamento, accessori e hi-tech, un’attraente selezione che calamita ogni anno gli interior designer, i decoratori e gli architetti da tutto il mondo.

Un programma articolato in differenti punti: Doon Street ospiterà una serie di workshop e oltre 70 pop-up store dove poter andare a caccia di pezzi unici dagli accessori moda ai complementi per la casa; dal tessile ai gioielli alla tecnologia con Nolii e alla ceramica per la tavola con Iittala che festeggia mezzo secolo della collezione Ultima Thule, proponendola in una nuova sfumatura del blu per ricordare i paesaggi del Nord Europa. Oxo Tower e Bargehouse propongono un ricco calendario di incontri e mostre, mentre il Riverside Walkway sarà il punto privilegiato dove ammirare le installazioni en plein air. Tra i brand da non perdere Bolon, Cattelani&Smith, Flos, Icon of Denmark, Vitra, Petite Friture e Gufram con l’installazione Disco Gufram ideata da Atelier Biagetti e dedicata al mondo dei night club e della cultura pop degli anni Sessanta.

Tra le novità di quest’anno, lo spazio The Designers’ Dreamscape dove si svolgeranno incontri, lezioni con studenti di architettura, workshop interattivi. E le iniziative dei singoli brand pensate per coinvolgere il pubblico: come The Experimental Perfume Club, dove i visitatori potranno scoprire gli ingredienti alla base dei profumi ideati dall’esperta Emmanuelle Moeglin.

Giudici Rado Star Prize Uk
Giudici Rado Star Prize Uk

Un grande ritorno, invece, per il Rado Star Prize Uk, la versione inglese del premio internazionale del brand di orologi Rado: alla seconda edizione, il concorso svela i migliori talenti e le brillanti idee progettuali in mostra nella scenografica area del Bargehouse, sempre all’Oxo Tower. Il vincitore verrà annunciato durante designjunction, sarà scelto tra dieci finalisti e riceverà un premio di 5 mila sterline e un orologio Rado; ci sarà anche un preferito dal pubblico, che riceverà anche lui un segnatempo Rado. Il tema del concorso di quest’anno è On Time/Time Off, il tempo che passa nella vita di ognuno di noi e i prodotti che migliorano il nostro tempo. I progetti dei finalisti spaziano dall’illuminazione alla ceramica, dall’arredamento ai processi di produzione innovativi, la giuria è presieduta dal designer Bethan Gray, il responsabile del design presso John Lewis Philippa Prinsloo, il vicepresidente del Product Management di Rado Hakim El Kadiri, il fondatore di Arts Thread Katie Dominy e il direttore del London Design Festival Will Sorrell. Infine, i talk nello spazio Bargehouse sul tema #designevery, cioè l’importanza del design nella vita di tutti i giorni, con un focus sull’uguaglianza e la diversità.

Zig Zag, Adj