Carlota hotel, a life project

Una casa di inizio secolo a Quito, Ecuador, acquistata da Doña Carlota e abitata per oltre 40 anni dalla sua famiglia è stata trasformata dallo studio Viva Arquitectura in un boutique hotel, ricco di fascino e atmosfera. La storia di famiglia continua

Protagonisti di questo nuovo capitolo sono il nipote di Carlota, Renato Solines e la sua compagna Veronica Reed che, dopo avere completato i loro studi, sono tornati a Quito (dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità) e hanno fondato il loro studio. Raccontano di come questo progetto li abbia impegnati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e di come abbia creato una sinergia unica in una coppia con una storia già ventennale.

Hotel Carlota

La sfida del duo creativo è stata quella di trovare il punto in cui architettura e design potessero incontrarsi. Quel punto era il colore. L’ispirazione è nata dai numerosi uccelli presenti a Quito e dai meravigliosi colori del loro piumaggio. Le tavolozze di questi colori sono state usate nelle camere, nelle carte da parati, nei muri e negli arredi.

Hotel Carlota
Hotel Carlota

Il legame con gli uccelli è evidente anche nel logo dell’hotel, studiato dal designer Pablo Iturralde che, parlando con nonna Carlota, ha creato una O con la forma di una valigia e sopra l’uccello Mirlo, una specie molto particolare di Quito. L’hotel, a conduzione famigliare, vincitore nella categoria Design Hotel del Sud America dei World Travel Awards, ha 12 camere, oltre a spazi comuni che sono vissuti, non solo dagli ospiti, ma anche dai residenti come il bistrò, il roof top lounge con vista sul quartiere storico, l’urban garden e una fornita cantina di vini.

Hotel Carlota
Hotel Carlota

Costruito nel 1905 da un architetto francese, la residenza ha uno stile continentale il cui splendore originale è stato conservato e nello stesso tempo aggiornato. L’edificio ha mantenuto i due livelli originali, con una corte interna che funge da lobby e che crea un collegamento visivo tra l’ingresso principale e il patio posteriore con una bellissima scala in pietra.

Hotel Carlota
Hotel Carlota
Hotel Carlotta, Esmeralda

Le camere e le suite vanno dai 12 ai 40 mq con vista su strada, cortile o giardino. Esmeralda dai colori turchesi e verdi, Brujo dal colore rosso vivo, Campanaria con mandala alle pareti, Azafran con muri verde smeraldo, Mirlo con motivi geometrici nei toni del bianco e del grigio, Torito con tocchi di giallo: sono i nomi delle camere che prendono spunto dalle varie specie di uccelli presenti nella zona. La più grande è la Brujo, al secondo piano, su due livelli con zona soggiorno, pranzo e angolo cottura.

Hotel Carlota, Brujo

Occupa quello che un tempo era parte del grande salone della residenza originale del 1905, con un camino ancora funzionante e un’atmosfera senza tempo, con pareti vivacizzate da motivi geometrici nei toni del rosso e del grigio. Ciascuna camera è caratterizzata da rivestimenti tessili a parete con colori accesi, mattoni a vista, legno e bagni le cui piastrelle fanno pendant con i colori delle stanze.

Ristorante hotel Carlotta

Client/Owner: Renato Solines & Veronica Reed
Location: Quito, Ecuador
Developer: HB Carlota
Architectural design: Veronica Reed, Viva Arquitectura
Interior design: Veronica Reed, VIVA Arquitectura & Sustainable Design Studio
Furnishings: Handmade furniture from recovered materials by VIVA Arquitectura, Kusch Co., Interface, Cole and Sons