La forza creativa di Alfredo Häberli

É stato Special Guest all’ultima edizione di Domotex, ad Hannover, Alfredo Häberli, progettista di chiara fama che, anche nel settore di tappeti e pavimentazioni, ha dato ulteriore prova della sua creatività attraverso una gamma di soluzioni fortemente originali e funzionali al tempo stesso. Il  progettista, che a Domotex, è stato anche il protagonista della conferenza stampa del 14 gennaio 2017 svoltasi nell’ambito degli I[email protected] Dialogues, ha rivelato i nuovi prodotti creati in collaborazione con note aziende del settore. E proprio sulle novità, e sul tema del progetto più generale, abbiamo rivolto ad Alfredo Häberli alcune domande. In primis, che cosa ha significato essere coinvolto come Special Guest a Domotex 2017 e quale sia il “segreto”per realizzare pavimentazioni così originali, completamente diverse dalle tipologie più comuni. «In ogni progetto cerco di innovare qualcosa, cerco guardare in modo diverso una tematica o un argomento, lavorando con materiali collegati ad uno stile di vita sano – afferma Alfredo Häberli – Riguardo a Domotex, era la prima volta che visitavo la Fiera, e sono stato davvero orgoglioso di essere invitato in qualità di Special Guest». «Per me è stata un’esperienza molto interessante concentrarmi sul progetto di pavimentazioni e “dintorni”,  di cui ho parlato anche durante mio intervento alla conferenza stampa del 14 gennaio. Sono diverse le realizzazioni che ho concepito attorno alla tematica del pavimento, e vanno dal lavoro fatto per Parador fino alla Casa Ensemble concepita per Baufritz, dai tessili Kvadrat e ai tappeti di Ruckstuhl fino ai progetti di design pensati per l’Hotel 25hours, di Zurigo». Häberli, nel suo lavoro di designer, spazia infatti in molteplici settori dell’arredo, e non solo, collaborando con brand come cui Alias, Camper, Luceplan, Moroso Vitra, e realizzando progetti di interior anche per ristoranti, negozie alberghi. Per gli spazi del city design hotel 25hours Zürich West ha creato oltre 60 oggetti differenti, che vanno dal gancio per il bagno ai tappeti decorativi, inserendo in ogni ambiente elementi che fanno riferimento alla città di Zurigo. Quel che emerge,  dunque, di Häberli, è la sua competenza a 360° nel “mondo” del design, a cui si approccia facendo sempre riferimento alla Terra in cui è nato, l’Argentina.  «La mia infanzia in Argentina mi ha plasmato e ho ancora oggi ne ho beneficio: è spesso da lì che traggo ispirazione – continua Häberli – Come designer sono sempre stato interessato a “ora” e “oggi”».  Un approccio pragmatico e creativo, quindi, che si rivela in tutti le diverse realizzazioni di Häberli, anche nel concept del nuovo servizio in porcellana disegnato per Fürstenberg e persentato all’edizione di Maison&Object 2017. Per il quale, afferma,  «ho cercato di progettare con meno design possibile, e con linee molto morbide, estremamente scorrevoli».