Al Made la qualità dell’abitare

Al via Made Expo fino a sabato 16 marzo: fari puntati su i temi di comfort, sicurezza, sostenibilità e innovazione atti a migliorare l’home living

Claudio Luti, Presidente del Salone del Mobile, Massimo Buccilli, Presidente di Made Expo, Attilio Fontana, Presidente regione Lombardia, Claudio Luti, Presidente FederlegnoArredo, Giuseppe Sala, Sindaco di Milano

La nona edizione di Made Expo è entrata nel vivo a Rho Fiera e terminerà con la giornata di apertura ai privati sabato 16 marzo.
La fiera dedicata al mondo dell’edilizia e dell’architettura rappresenta un punto di incontro costruttivo per progettisti, committenti, produttori e aziende di costruzioni: “Siamo soddisfatti di avere saputo mettere insieme tante imprese di qualità in rappresentanza di tutti i materiali, professionisti e mondo accademico”, dichiara Massimo Buccilli, Presidente di Made Expo.

A conquistare la copertina della manifestazione del 2019 il tema della Qualità dell’abitare, che contribuisce a sviluppare gli aspetti che riguardano la rigenerazione urbana ed infrastrutturale e gli ingredienti fondamentali dell’abitare contemporaneo: comfort, sicurezza, sostenibilità, innovazione: “Il tema dell’edizione 2019 di MADE expo – spiega il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – dimostra quanto questa manifestazione sia cresciuta negli anni. Porre l’accento sulla ‘qualità dell’abitare’ vuol dire che edilizia e architettura sanno cogliere le esigenze del presente e vogliono confrontarsi con le sfide che la contemporaneità impone”.

La rassegna si suddivide in quattro saloni, ognuno con un filo conduttore come MADE Costruzioni e Materiali, MADE Involucro e Serramenti, MADE Interni e Finiture, MADE Software, Tecnologie e Servizi, distribuiti su otto padiglioni.
Da segnare in agenda anche oltre 100 eventi che arricchiscono il programma della fiera.

Non potevano non occupare argomenti di interesse l’economia e la politica, in un settore in cui sbloccare le risorse per l’avvio dei cantieri potrebbero rilanciare il Paese. Mettendo in circuito i 25 miliardi previsti si genererebbe una crescita del PIL dell’1%, stima MADE expo.
A tal proposito, il Presidente di FederlegnoArredo, Emanuele Orsini, ente promotore della manifestazione, si esprime così: “In uno scenario economico che negli ultimi mesi ha visto l’edilizia subire un nuovo e preoccupante rallentamento, risulta sempre più urgente un intervento deciso da parte delle istituzioni per riattivare un comparto strategico la cui ripresa porterebbe a un’immediata crescita del PIL e darebbe un contributo fondamentale allo sviluppo del Paese. Made Expo rappresenta un segnale di fiducia”.