Please, have a seat. In Belgio, oltre 200 sedie in mostra

Biennale Interieur invita a prendere posto, in una maxi mostra-evento che promette di essere una delle più importanti esposizioni temporanee di sedute

Please, have a seat 2021 by Biennale Interieur. Photo credit © Jonas Verbeke 
Please, have a seat 2021 by Biennale Interieur. Photo credit © Jonas Verbeke 

Please, have a seatBiennale Interieur invita a prendere posto, in una maxi mostra-evento che promette di essere una delle più importanti esposizioni temporanee di sedute.

Un percorso interattivo, fino al 14 novembre a Kortrijk, in Belgio, che da un lato ripercorre la storia della seduta con i modelli più celebri, dall’altro si traduce in una galleria di più di 200 sedie dei marchi più importanti del design, offrendo così una completa ed esaustiva panoramica sull’offerta delle sedute ad oggi, e su come si sta evolvendo questa tipologia di prodotto e il suo modo di utilizzarla.

Please, have a seat 2021 by Biennale Interieur. Photo credit © Jonas Verbeke 
Please, have a seat 2021 by Biennale Interieur. Photo credit © Jonas Verbeke

In esposizione dai progetti storici dei maestri danesi Verner Panton e Arne Jacobsen ai progetti più contemporanei di Dirk Wijnants, Nendo, Jasper Morrison e Barber Osgerby, solo per citarne alcuni, fino alle soluzioni più sperimentali ed inedite dei creativi emergenti. Tantissime le aziende presenti, come Arper, Ronaldo, Carl Hansen & Son, Dedon, Desalto,  Fritz Hansen, Gandiablasco, Kettal, Lapalma, Lema, Ligne Roset, Magis, Pedrali, Poliform, Thonet GmbH, Vitra e molti altri. 

Un luogo dove conoscere la storia del design, capire come si sta trasformando questo prodotto, tra i più complessi da progettare, e trarre ispirazione per personalizzare i propri interni, scegliendo un pezzo di storia o, perché no, una seduta di un giovane che la storia la farà.