Collezioni sperimentali alla Gallery ALL

Intervista con Yu Wang, co-fondatore con Xiao Lu della rinomata Gallery ALL

Gallery ALL, MAD Martian Collection, Design Ma Yansong, Design Miami: 2017
Gallery ALL, MAD Martian Collection, Design Ma Yansong, Design Miami: 2017

Pièces uniques e manufatti limited edition in cui la sperimentazione diviene protagonista, caratterizzano la vision di Gallery ALL. Fondata nel 2014 da Yu Wang e Xiao Lu a Los Angeles e a Pechino, la rinomata design gallery esprime l’essenza dell’art design attraverso collezioni che intendono ispirare le future generazioni. Gli arredi traslano così morfologie biomorfe – come le opere di Zhipeng Tan in cui la struttura ossea si trasforma in una seduta lucente – ricercano forme organiche, inedite ed evocative, in un intreccio squisito tra materia e memoria.

Yu Wang, perchè Los Angeles e Pechino come destinazioni della tua Galleria?
Ho una formazione da architetto e sono sempre stato affascinato dall’architettura e dagli oggetti scultorei. Quando anni fa iniziai a visitare musei e design show, mi resi conto di come i designer contemporanei cinesi o delle altre regioni asiatiche fossero scarsamente rappresentati in questi più alti contesti. Allo stesso tempo le manifestazioni dedicate al design in Cina sono dominate da oggetti di artigianalità locale o da brand dell’arredo luxury italiano. Non c’è quindi una piattaforma per il collectible design cinese al di fuori della Cina o eventi per progettisti occidentali all’interno del Cina. Ho così deciso di aprire una galleria che facesse da ponte tra l’Est e l’Ovest. Nel 2014 ho fondato la Gallery con Xiao Lu a Downtown LA, e lo stesso anno abbiamo aperto un secondo spazio a Pechino.

33 Step Collection, Design Zhipeng Tan
33 Step Collection, Design Zhipeng Tan

Chi sono i maggiori designer con cui collaborate?
Tutti i nostri artisti e designer sono i più importanti! Lavoriamo sia con artisti affermati che giovani, e talenti emergenti internazionali. Ci sono molti modi in cui andiamo alla scoperta di artisti (o designer), ma molto spesso riceviamo proposte via email o perfino Instagram dagli creativi stessi. Siamo soliti revisionare attentamente le proposte con il nostro team. Se l’opera si inserisce nel nostro programma o può esserci utile per espandere una nuova area, cerchiamo referenze tramite i nostri contatti nel mondo del design prima di accettare tale proposta. I nostri amici fidati e business partners ci sottopongono altrettanto nuovi talenti costantemente. Ad ogni modo, dobbiamo ammettere che decliniamo il 95% delle proposte a causa della nostra limitata capienza. Dobbiamo quindi scegliere il progetto in cui crediamo veramente: qualcosa nel lavoro degli artisti con cui ci confrontiamo, o se vediamo potenziale da espandere. Poi iniziamo la conversazione con loro, discutiamo dei concept, la produzione, il prezzo, le edizioni e i termini di collaborazione etc. Se c’è sinergia da entrambe le parti, iniziamo a lavorare insieme. E stringiamo relazioni uniche con ogni artista.

Xiao Lu & Yu Wang
Xiao Lu & Yu Wang

Quando la tua passione per l’Art Design è iniziata?
Il design è nel mio DNA. Molti membri della mia famiglia hanno un brackground nel mondo dell’arte e mio padre era uno sviluppatore real estate. Correvo per i siti costruttivi e guardavo i disegni delle architetture, ascoltavo gli adulti discutere sulle questioni di design invece che giocare ai video giochi. Quando sono cresciuto, ho scelto il modo naturale la strada dell’architetto e sviluppatore. Progettare e costruire erano tutta la mia vita. Negli ultimi anni il mio business si è ampliato per aiutare maggiormente i designer ad affermarsi attraverso la piattaforma del design gallery.

Lounge Chair, MY Collection, Design Michael Young
Lounge Chair, MY Collection, Design Michael Young

Può spiegarci come ha avviato le sue connessioni con design fair come Collective a NY e Miami?
Siamo stati fortunati ad avere amici e mentori nel circolo di Design Miami. Nella nostra prima esposizione a Design Miami, avevamo esposto solo un pezzo nel nostro piccolo stand. A partire da quello, abbiamo continuato a espandere le nostre eposizioni a Design Miami così come nelle altre fiere, e lo scorso anno abbiamo raggiunto i 900mq e 9 stand in totale, unicamente dedicati ai nostri artisti e designer, a Design Shanghai.

Quali sono le altre manifestazioni a cui prendete parte?
Partecipiamo a esposizioni di arte e design come LA Art Show, JingArtDesign ShanghaiDesign China BeijingDesign Miami/ Basel, West Bund Art & DesignDesign Miami, e a qualcun’altra se lo schedule lo permette.

Melting Console Table, Design Zhipeng Tan
Melting Console Table, Design Zhipeng Tan

Avete commissioni speciali per i vostri clienti?
Certamente! La mission di Gallery ALL è di spingere oltre i confini del design a partire dal ruolo stesso delle gallerie attravesro commissioni, esposizioni, documentando e promuovendo la conoscenza delle opere di art design contemporaneo, ai più alti standard possibili. L’obiettivo principale della Gallery è di creare collezioni sperimentali che ispirino le nuove generazioni. Per raggiungere questo scopo, la Gallery si impegna a commissionare ad artisti e designer pezzi unici con il supporto finanziario e di produzione della galleria stessa. Uno dei progetti commissionati più onorevole su cui abbiamo lavorato è stato il Melting Console Table di Zhipeng Tan, originariamente commissionato da Kylie Jenner per affiancarsi alla sua linea cosmetica Lipkit. Era un’edizione limitata di dieci pezzi, la prima edizione realizzata nel 2017, e ora tutte le opere sono sold out.

Brass Bow Tie Chair, Design Zhoujie Zhang
Brass Bow Tie Chair, Design Zhoujie Zhang

In questo momento senza precedenti, come avete cambiato la vostra modalità di generare connessioni tra le persone nel mondo?
Il mondo dell’arte è sempre stato privato. Questa potrebbe essere la motivazione per cui questo peculiare mondo sta andando non male quanto altri settori in questa pandemia. Ciò che abbiamo iniziato proprio in questo periodo è stato espandere il nostro programma, che comprende pezzi di luxury design di alto livello accanto al nostro business tradizionale di art gallery. Questo approccio ci ha aiutato a inserirci in una nuova industry e creare molti più contato anche in questo momento di cambiamento.

Qual è il mercato principale per Gallery ALL?
Sia Los Angeles che Pechino non sono le capitali del mondo. Ho aperto le gallerie in queste due città perché qui abbiamo più risorse ed è più comodo per noi gestirle. A LA c’è un boom impressionante di arte e notiamo che il mercato del collectible design ne sta beneficiando. Shanghai è al momento più attivo se paragonato a Pechino, per cui abbiamo dei progetti di aprire in questa città un’altra location nel breve termine.