Tag: export

Consuntivi 2020: legno-arredo a -9,1%

Segno negativo per il mercato interno e soprattutto per l’export. Più resilienti i comparti legati alla cas...

FederlegnoArredo: la filiera resiste

Dai preconsuntivi 2020, il legno-arredo chiude a - 10,8%. Bene l’arredo casa, soffre l’export ...

Il punto sul settore cucine: numeri e prospettive

Con l’aiuto di Edi Snaidero, FLA, e alcuni imprenditori tracciamo l’andamento per il settore cucine. La co...

Triveneto, boom nell’export del mobile

Miglior primo trimestre di sempre per i distretti veneti: con 6,3 miliardi di euro superano del 17% i valori d...

Un mercato che accelera

Il positivo andamento dell’arredo italiano dovrebbe proseguire anche nei prossimi due anni, in linea con i...

Giorgio Collection parte da Malpensa e punta all’Iran

Un nuovo capitolo per l’export Giorgio Collection: lo showroom di Teheran conferma il piano di sviluppo internazionale sostenuto da un importante investimento in comunicazione

Kiev, i due volti della capitale

Passato e presente dividono la città di Kiev, tanto geograficamente quanto metaforicamente in termini di stile: dalla più tradizionale classicità il mondo del progetto e del design assorbe le tendenze contemporanee internazionali. Un connubio che va in scena nelle due manifestazioni fieristiche che la città ospita

Ricominciare a crescere

Dopo anni di segno negativo, l’arredo italiano torna a registrare un incremento, seppure lieve. Per i prossimi anni si prevede il consolidamento del mercato interno e la diversificazione degli sbocchi all’estero, che compenserà il rallentamento della domanda extraeuropea

Il design italiano seduce la Russia

Il mobile made in Italy continua a giocare un ruolo primario nel mercato russo, anche grazie alla penetrazione nelle regioni lontane da Mosca. La sfida è con la Cina, che intende aumentare la propria presenza anche con l’avvio di produzioni nella Federazi
Skin Background