In un gioco di pieni e vuoti

Raffaella Mangiarotti progetta Gruppo Palù per Pianca, un comodino e una panca che sanno infondere discrezione, leggerezza e funzionalità

Pianca, Palù design Raffaella Mangiarotti
Pianca, Palù design Raffaella Mangiarotti

Sono proprio i canneti che con il loro gioco di linearità tra pieni e vuoti e con il loro senso di armonia hanno inspirato Raffaella Mangiarotti nel progetto Gruppo Palù per Pianca.
“Un buon oggetto deve essere funzionale e leggero. Mi interessano gli oggetti che attraversano il tempo, che ci accompagnano in modo discreto e che sanno durare” afferma la designer.

Pianca, Palu design Raffaella Mangiarotti
Pianca, Palù design Raffaella Mangiarotti

Le due microarchitetture nascono da una sequenza di tondini in legno che avvolgono le sedute curvandosi ai lati. La struttura, come i ripiani, è in Rovere naturale, Borgogna e Canaletto. Il cassetto tondo del comodino è in cuoio rigenerato (nei colori Hermes, Moro e Nero) e ruotando offre un secondo ripiano. La panca ha una seduta imbottita disponibile in tessuto, pelle o pelle sintetica, con un ripiano parallelo inferiore, in paglia di Vienna.