Il trasformismo di Florian

Aperto e funzionale oppure chiuso e appeso al muro, il tavolino multiuso Florian, disegnato da Vico Magistretti, è uno dei nuovi progetti riscoperti negli archivi Acerbis

Florian by Vico Magistretti, Acerbis
Florian by Vico Magistretti, Acerbis

Oltre a essere un tavolino pieghevole o, perchè no, un complemento per la zona notte, Florian si trasforma in un vero oggetto grafico, composto da cerchi e da linee, che appeso al muro diventa un quadro capace di ornare la parete. Anche questa riedizione entra a far parte del percorso che Acerbis ha iniziato nel 2020, riscoprendo prodotti conservati in archivio e progettati in passato dai maestri del design italiano.

“Questi pezzi narrano una storia importante dal valore intrinsecamente prezioso per coloro che comprendono l’aspetto narrativo del design” affermano David Lopez Quincoces e Francesco Meda che si sono occupati della loro reinterpretazione in chiave moderna, come nel caso di Florian, simbolo della semplicità e della genialità di Magistretti. Questo tavolo leggero, che può diventare un comodino per la camera da letto, è sviluppato su più livelli ed è costituito da una struttura pieghevole ispirata a un manico di scopa che si ripiega completamente per essere appeso alla parete. Nella nuova versione, le proporzioni e le misure sono più attuali, la struttura in legno di frassino si piega rapidamente grazie a un innovativo meccanismo in ottone e la palette cromatica comprende toni laccati color senape, verde abete e rosso mattone.

Photo Credits © Amir Farzad