Sostenibile come un petalo

Il comfort luminoso e acustico è l’elemento fondante nell’architettura di Twist, il progetto per uffici a Parigi curato dallo Studio Odile Decq. Obiettivo centrato grazie a Luceplan, partner illuminotecnico, e alla sua Pétale

Pétale by Luceplan for Twist. Photo © Roland Halbe
Pétale by Luceplan for Twist. Photo © Roland Halbe

Centinaia di sospensioni Pétale, nella versione circolare, popolano non solo gli uffici, ma anche le sale riunioni, la mensa, i luoghi di ingresso e di passaggio, insomma tutti gli spazi di Twist, nuovo complesso di unità lavorative a Parigi firmato dallo Studio Odile Decq.

Bisogna necessariamente partire dall’elemento accessorio per definire l’essenza del progetto perché prerogativa fondante del tutto. L’approccio eco responsabile, l’equilibrio psicofisico dell’uomo e il conseguente benessere luminoso e acustico sono infatti le basi del processo creativo per la definizione degli spazi e della loro fruizione e nascono insieme all’architettura stessa.

Pétale by Luceplan for  Twist. Photo © Roland Halbe
Pétale by Luceplan for Twist. Photo © Roland Halbe

Per questo Odile Decq sceglie di distribuire in aria la lampada a sospensione Pétale, da lei stessa disegnata per Luceplan, dalle elevate performance tecnologiche. Utilizzata come vere e proprie controsoffittature, il suo corpo di forma fluida e organica è composto da un pannello fonoassorbente rivestito in tessuto bianco ignifugo che cattura il rumore, diminuisce il riverbero sonoro e diffonde contemporaneamente una luce bianca soffusa e ovattata grazie a una cupola in policarbonato che contiene l’ottica.
Il risultato è un ambiente che non genera stress e di grande chiarezza del parlato.

La scenografica moltitudine di Pétale risulta visibile anche dall’esterno, grazie alla facciata dell’edificio completamente trasparente e leggermente arretrata, che consente di intravedere anche i giardini d’inverno verticali, i movimenti e le normali attività durante le ore di lavoro. Un dinamismo ripreso ulteriormente dal volume architettonico, composto da 3 parti posizionate in modo da creare un’immagine globale di torsione, da cui la struttura prende il nome.