L’impeccabile armonia degli elementi

Plasmata e domata dal progetto architettonico di YODEZEEN, la materia si mette al servizio di coerenza stilistica e continuità visiva nella residenza privata Grand Apartment, a Kiev

Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
DATA SHEET

Interior design: YODEZEEN
Furnishings: B&B Italia, DeCastelli, Flexform, Gianfranco Ferré, Giorgetti, Ivano Redaelli, Laura Meroni, Minotti, Venicem 
Lighting: Cameron Design, Henge, Juniper, Oasis Group
Bathrooms: Gessi
Photo credits: Andrii Shurpenkov

Monumentale ma al tempo stesso accogliente e domestica. La residenza privata Grand Apartment rende onore al suo nome. Trecentoquarantatrè metri quadrati interamente riprogettati dallo studio YODEZEEN, al quinto piano di uno dei primi edifici sviluppati in Hrushevsky Street, a Kiev, chiamata “la via del governo” perché sede di diversi ministeri. Il punto di partenza è stato quello di ripensare interamente l’alloggio smantellando diversi muri ed espandere così lo spazio per far entrare più luce naturale.

Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev

«La metà del successo nell’interior design dipende da come è distribuita l’illuminazione», racconta Artem Zverev, co-fondatore dello studio YODEZEEN insieme ad Artur Sharf. «Oltre a un gran numero di finestre, abbiamo aumentato le fonti di luce artificiale per rendere l’appartamento caldo e accogliente». Ma l’abilità degli architetti sta nell’aver preso elementi materici dominanti come pietra naturale, metallo e legno e averli ‘piegati’ al loro volere in un processo di continuità visiva calma e rassicurante, oltreché sofisticata, tanto da farli sembrare addirittura un unico organismo. Un insieme di estrema eleganza volutamente non saturo, in cui linee dritte fluiscono dolcemente in forme ondulate, e l’assenza di angoli vivi enfatizza la forma arrotondata dei mobili.

Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev

Due le zone principali: quella comune e quella privata. A separarle, una porta raso muro difficile da decifrare se non per la presenza di una maniglia sulla superficie piana. L’ottone spicca in soggiorno, con una parete a onda composta da più parti e assemblata in loco insieme a una solida libreria; nei bagni principali e degli ospiti incorniciandone i mobili; in cucina, nelle ante che circondano l’isola in marmo, e nella composizione di luce tubolare orizzontale firmata Henge che la illumina. In questo clima di fluidità senza apparenti interruzioni, gli elementi d’arredo, scelti tra i migliori brand di design italiani, sono ‘terre’ in cui ritrovarsi.

Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
previous arrow
next arrow
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev
Grand Apartment, Kiev

Come il divano Connery di Minotti e le sedie Kalamaja di Gianfranco Ferré in stile retrò, che, insieme al tavolo da pranzo sempre di Minotti, realizzato in stile izakaya giapponese, creano socialità e condivisione. Persino in punti di passaggio come l’ingresso, dove un piccolo pouf di Minotti fornisce una rapida sosta proprio di fronte al guardaroba, o attorno all’isola della cucina, dove ferve il convivio grazie anche agli alti sgabelli da bar di B&B Italia. A completamento degli spazi, i designer hanno selezionato una serie di oggetti d’arte, tra cui il dipinto ‘Horse, Evening’ dell’artista ucraino Anatoly Kryvolap, tra i più quotati del Paese.