La luce in tutte le sue forme

Il nuovo Artemide Exhibition Centre, progettato da MCA - Mario Cucinella Architects, è uno spazio vivo che unisce storia e futuro dell’azienda

Artemide Exhibition Centre
Artemide Exhibition Centre

È collegato direttamente all’Innovation Centre, all’interno del quartier generale di Pregnana Milanese, il nuovo Artemide Exhibition Centre inaugurato durante la recente Milano Design Week. Una collocazione che dichiara subito quanto formazione e ricerca siano parte nevralgica di questo centro, e per questo messo in relazione con i laboratori di test e certificazione e il dipartimento di ricerca e sviluppo, vicino agli uffici di progettazione e alla produzione.
Qui, sperimentare e vivere l’innovazione Artemide più avanzata, come ad esempio la tecnologia Integralis, diventa possibile attraverso un’esperienza interattiva e digitale e un racconto di contenuti e dialogo con i più innovativi sistemi di gestione e comunicazione.
Lo studio MCA – Mario Cucinella Architects, autore dello spazio, ha saputo tradurre perfettamente volumi e metri quadrati – oltre 1000 – in espressione diretta del saper fare Artemide, permettendo a idee, competenze e valori aziendali, in primis la sostenibilità, di esprimersi.

Artemide Exhibition Centre
Artemide Exhibition Centre

Un nastro architettonico narrativo definisce l’intero ambiente, correndo fluido e generando anse in cui mostrare e dimostrare la luce. Le linee curve delle pareti si spezzano e si sovrappongono per creare passaggi e dividere lo spazio senza chiusure ma con tagli di luce. La struttura, che risulta aperta e permeabile tra interno-esterno, si inserisce nell’edificio industriale senza nasconderlo, ma lasciandolo intravedere dalle aperture nei controsoffitti, in un dialogo tra esistente e costruito, tra luce naturale ed artificiale.

Artemide Exhibition Centre
Artemide Exhibition Centre

«Mi interessava mettere in connessione il ‘segno’ di Artemide con la cura del design dei suoi prodotti, attingendo dalla filosofia della ricerca dell’azienda, per dar vita ad uno spazio aperto e flessibile dove vivere a pieno l’esperienza della luce», racconta Mario Cucinella.
«… Per essere compresa la luce ha bisogno dei suoi spazi – continua Carlotta de Bevilacqua – per illuminare il nostro futuro comune deve nutrirsi di conoscenze incrociate e di profondità di saperi. In questo spazio vivo vogliamo interpretare il design della luce come progetto capace di dare una prospettiva».

Artemide Exhibition Centre
Artemide Exhibition Centre

Si avvicendano, tra le collezioni, Kata Metron dello stesso Mario Cucinella, El Poris di Herzog & de Meuron, Takku di Foster+Partners insieme a Stellar Nebula, Slicing e Vine Light, tutte firmate da BIG.