Maison&Objet, focus sui professionisti

Non solo ricerche e tendenze, ma anche una Academy (digitale) per aumentare opportunità di business e interazione

Maison&Objet 2021. Photo @ AETHION
Maison&Objet 2021. Photo @ AETHION

Si avvia alla chiusura l’evento parigino per eccellenza dedicato al design e alla decorazione, ma restano importanti novità. Questa edizione settembrina di Maison&Objet ha già riscosso notevole successo a giudicare dalla presenza – di visitatori ed espositori – alla manifestazione.
Certamente il circuito della Paris Design Week, così ricco di appuntamenti, aperture, presentazioni e installazioni, è stato di fondamentale supporto, facendo da contraltare in città al palcoscenico espositivo di Paris Nord Villepinte.
Evidente il dinamismo imperante e il desiderio dell’intera industry di ritrovarsi dopo 15 mesi di assenza fisica: da qui il tema comune tra le due piattaforme “Desirable Development”.

Tema che prende vita anche dal sondaggio condotto dall’ente fieristico tra brands, buyers e retailers per scoprire il mindset del suo network in vista dell’evento, ma ancor più per avere il polso del mercato, delle sue aspettative e cambiamenti. Un sondaggio che sarà quindi riproposto ciclicamente ogni tre mesi, così da mantenere monitorati i Paesi che gravitano attorno a Maison&Objet.

Maison&Objet 2021. Photo @ AETHION
Maison&Objet 2021. Photo @ AETHION

Seguono altre iniziative a favore dei professionisti: la gestione delle vendite online, l’adozione di tendenze in evoluzione, supporto alla ricerca e produzione. Ma soprattutto al circuito di designer, interior decorator e lifestyle community si rivolge l’ultima novità promossa da Maison&Objet: la “Maison&Objet Academy”: un canale streaming, disponibile su abbonamento, con contenuti video creati dai professionisti per i professionisti al fine di fornire consigli ad addetti e rivenditori sulle sfide quotidiane.

“L’obiettivo della Maison&Objet Academy – spiega Philippe Brocart, General Manager di SAFI – è fornire a buyer e specialisti un supporto durante tutto l’anno dando loro accesso ai migliori esperti, aiutandoli a proseguire nella loro attività”.