DATA SHEET

Client: Mairie de Cahors Société Cadurcienne d’Exploitation Cinématographique
Architectural design: Antonio Virga Architecte
Landscape architect: Grue
Photo Credits: Luc Boegly, Pierre Lasvenes

Le Grand Palais, Cahors, France

Due volumi distinti, creati con metodo ed evidenziati visivamente. Uno costruito in mattoni e l’altro in metallo forato e dorato, ognuno dei quali svolge un ruolo ben preciso in relazione allo spazio pubblico. Sull’intricata tessitura muraria dell’edificio monolitico, i caratteri al neon del suo nome campeggiano, lineari e definiti, vicino all’entrata: Le Grand Palais.

Le Grand Palais, Cahors, France

È il nuovo cinema progettato dall’architetto Antonio Virga nella piccola Cahors, a sud della Francia, con ben sette sale di proiezione e una capienza di oltre 1000 spettatori. Le Grand Palais sorge a pochi passi dalle rive del fiume Lot, in un ex sito militare che, a causa di un incendio avvenuto nel 1943, è stato poi demolito e ribattezzato Place Bessières. La zona, inizialmente adibita a parcheggio, è stata poi convertita in un accogliente spazio urbano pedonale che integra una fitta e ampia area verde denominata “l’oasi”. Lo stesso complesso multisala riserva ai piani superiori, con ingresso indipendente, il Museo della Resistenza precedentemente ospitato da un edificio demolito della piazza. Sebbene il progetto ricalchi la simmetria e la morfologia delle preesistenti caserme militari, Virga carica l’architettura di una potente estetica contemporanea.

Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France

L’edificio rivolto verso la piazza, riprende il materiale costruttivo d’elezione del luogo, il mattone in argilla, con l’obiettivo di valorizzare la memoria collettiva dei cittadini di Cahors. Il volume monolitico rivela facciate maestose, ma ai piani superiori è stato circondato da una mashrabiya composta da piccole perforazioni che alleggeriscono i fronti e incuriosiscono da lontano i visitatori.

Le Grand Palais, Cahors, France

L’intricata alternanza di pieni e vuoti ha certamente uno scopo funzionale. La pelle traforata ravviva infatti gli spazi interni durante il giorno grazie alla luce penetrante e al gioco di luci e ombre che si genera, mentre di notte la facciata si trasforma in uno schermo di minuscole luci scintillanti. Addossato al solido volume vi è quello complementare: un corpo interamente rivestito di lamiera d’alluminio dorata e forata, all’interno del quale sono state collocate le sale di proiezione.

Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
Le Grand Palais, Cahors, France
previous arrow
next arrow