Boeri curatore del Salone del Mobile

Tra le novità, anche l’apertura al pubblico e la vendita dei prodotti a Rho Fiera. E un nuovo nome

Stefano Boeri © Gianluca Di Ioia
Stefano Boeri © Gianluca Di Ioia

Diverse le novità rilasciate in settimana dal Salone del Mobile. A partire dal nome del curatore dell’edizione di settembre, identificato nell’architetto Stefano Boeri.
Boeri lavorerà insieme a un team di giovani architetti e professionisti internazionali per realizzare il nuovo concept dell’evento a Rho Fiera.

Ulteriore novità introdotta, l’apertura non solo al mondo degli operatori ma anche al grande pubblico dei consumatori per tutta la durata della manifestazione – e non solo nel weekend – che potranno visionare le creazioni dei brand messe a catalogo negli ultimi 18 mesi e perfino acquistarle direttamente a Rho Fiera “a prezzi esclusivi – riporta la nota – Una parte del ricavato contribuirà a una causa benefica”.

L’eccezionalità del progetto e dell’evento in generale richiederà un nuovo nome per la manifestazione che verrà svelato a breve.

Confermata, infine, la sinergia tra gli spazi e i percorsi tematici in fiera con la nuova piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano il cui lancio è previsto nel mese di giugno.

“L’evento a cui stiamo lavorando sarà a tutti gli effetti un appuntamento imperdibile, aperto sia agli operatori che al grande pubblico. Oltre alle recenti e migliori innovazioni delle aziende, saranno ospitati i prodotti di design di alta qualità in vendita a prezzi dedicati all’occasione, per rispondere al desiderio espresso oggi da migliaia di famiglie e aziende di ripensare gli spazi della casa e del lavoro. L’evento del 2021 conferma, una volta di più, la centralità di Milano come capitale mondiale dell’innovazione creativa e della generosità sociale”, commenta Stefano Boeri.