Con JANUS et Cie in viaggio attorno al mondo

Innumerevoli le realizzazioni firmate dal brand che rivelano la sua innata capacità di interpretare le più varie tipologie del progetto

SEE! by JANUS et Cie
SEE! by JANUS et Cie

È una storia di evoluzione e passione, di artigianalità e innovazione, di crescita nei mercati e contestualmente di salda identità. Non si tratta di antitesi, ma di un equilibrato dualismo che accompagna il percorso di JANUS et Cie, giocato tra una tensione sempre protesa in avanti – verso nuovi confini tanto progettuali quanto geografici – e altrettanto costantemente legata alle sue originarie radici, a un passato da cui attinge per ispirazioni, tecniche, carattere identitario. Non è un caso quindi che lo stesso brand si ispiri nel nome alla mitologia antica del Giano, ossia il dio romano che guarda contemporaneamente al passato e al futuro, a rispecchiare la mission dell’azienda.

Mantenendo lo stesso approccio, l’azienda Made in US – ma entrata a far parte della rosa dei brand del Gruppo Lifestyle Design – affronta il variegato tema del progetto, tra la residenzialità di alto livello e il comparto dell’ospitalità più eterogenea.

previous arrow
next arrow
Slider

La capacità del brand di interpretare gli spazi indoor e ancor più quelli outdoor attraverso la sua visione “che punta all’eccellenza stimolando curiosità, sperimentazione e creatività” permette di creare scenografie di arredo perfettamente immerse nella cornice che le accoglie, in un dialogo fluido con il contesto naturale quanto architettonico. Accorrono in aiuto certamente gli oltre 6mila pezzi a catalogo, ma indispensabile risulta nell’ambito del progetto la sua capacità custom e il servizio impeccabile che accompagnano una produzione che non rinuncia mai alla qualità, a partire dalle materie prime e dai tessuti altamente performanti.

Residenziale da una parte, hospitality, marine, contract, site e retail dall’altra: il fil rouge sono le creazioni JANUS et Cie che grazie alle sue innumerevoli realizzazioni conduce in un viaggio attorno al mondo.

Cape Town

Lo splendore coloniale torna a nuova vita nel progetto di ristrutturazione dello storico Belmond Mount Nelson Hotel, cinque stelle della capitale del Sud Africa originariamente inaugurato nel 1899. Qui l’eleganza classica sposa una rivisitata modernità, che si traduce in un’interior sofisticato ma accogliente, in una ricchezza di elementi decorativi, in tonalità calde e intense. A questo concept si unisce perfettamente la collezione Arbor, a partire dalle Arbor Side Chairs ubicate nella pittoresca veranda, luogo convivale e di relax. Lo stile vittoriano della collezione parla il medesimo linguaggio dell’hotel, declinandosi in sedute, sofa e tavoli dining. Il tocco di lineare modernità è conferito dalle Azimuth Cross Armchairs nell’area open space.

Belmond Mount Nelson Hotel, Cape Town - Designed by Muza Lab - Photo © Mark Williams, Courtesy of Belmond Mount Nelson Hotel

Belmond Mount Nelson Hotel, Cape Town – Designed by Muza Lab – Photo © Mark Williams, Courtesy of Belmond Mount Nelson Hotel

previous arrow
next arrow
Slider

Roma

Nella “capitale del mondo”, a pochi passi dalla Fontana di Trevi, spicca con la sua distintiva cupola il The Westin Excelsior, emblema dello stile italiano e del lifestyle Made in Italy. Atmosfere barocche pervadono gli spazi, dalla hall fino alla nota Villa La Cupola Suite, con i suoi mille metri quadrati, recentemente oggetto di un restyling da parte di Pascale Julian, Corporate Director of Interior Design di Katara Hospitality: è questo il setting d’eccezione che ha richiamato a sé anche le proposte di JANUS et Cie, in particolare la minimalistica collezione Amalfi in acciaio, la grafica linearità di Azimuth, l’avvolgente intreccio della linea Strada: creazioni che intendono contribuire a rendere memorabile l’esperienza, e non da meno la vista panoramica dello skyline romano.

Singapore

All’interno del Raffles Hotel si respira l’anima green della città, il suo clima tropicale, aperto e internazionale. Il concept è cambiato notevolmente dall’originaria struttura/bungalow del 1887 che ospitava solo 10 stanze: oggi conta 115 suite e una Presidential suite, il tutto oggetto di un accurato restyling durato due anni ad opera dello studio Champalimaud Design in collaborazione con Aedas Singapore, Beca and Studio Lapis.

previous arrow
next arrow
Slider

Il risultato è un ambiente luminoso, rilassante, che invita all’esplorazione e al coinvolgimento, che accentua la sua importanza storica seppur tradotta per una nuova generazione di viaggiatori. Questo il contesto che vede protagonista la Deauville II Chaise Lounges nell’area piscina insieme agli Inlaid Side Tables, per giungere nel sofisticato outdoor bar dove spiccano poltrone e sgabelli della collezione Amalfi con la loro classica silhouette.

previous arrow
next arrow
Slider

Los Cabos

Una finestra sull’oceano. Si presenta così il Grand Velas Los Cabos, resort dall’atmosfera immersiva resa ancor più immaginifica grazie alle ininterrotte vedute verso l’orizzonte. Per valorizzare questa naturale cornice, Ernesto Vela di Ernesto Vela Arquitectos ha giocato nella scelta dell’interior con un’estetica raffinata, verdeggiante, ma con tocchi vivaci tali da arricchire gli spazi apparentemente eterei e l’ambiente tropicale. JANUS et Cie presenza in questo esclusivo eden nel ristorante Velas 10 con le collezioni Arbor, Amari, Baguette, Roxy e Strada, la cui forza materica ed estetica accentua l’esperienza sensoriale della location.