Le nuove espressioni dell’intaglio

Un elemento decorativo classico, reinterpretato dalle aziende di arredamento e declinato con un twist più contemporaneo, con usi e applicazioni inediti

Tiara by Angelo Cappellini
Tiara by Angelo Cappellini

L’intaglio è un’arte antica, risalente al Quattrocento, tipico dello stile classico più puro. Una tecnica che si trasforma adesso in un espediente decorativo, in pattern inedito per arredi contemporanei dal forte contenuto artigianale e artistico.

Kimbolton by Fratelli Boffi, Design Archer Humphryes Architects
Kimbolton by Fratelli Boffi, Design Archer Humphryes Architects
Tiara by Angelo Cappellini
Tiara by Angelo Cappellini

Troviamo l’intaglio nel mobile Kimbolton di Archer Humphryes Architects per Fratelli Boffi, una madia dal profilo rigoroso e squadrato, con una parte frontale suddivisa in due o quattro ante la cui lavorazione “striata” del legno converge al centro introducendo una sofisticata geometria che ricorda la decorazione francese dei primi anni Trenta del Novecento. Ritroviamo l’intaglio anche nel catalogo New Classic Interiors di Angelo Cappellini, in particolare nel divano e pouf Tiara, entrambi con base impreziosita da intriganti decori intagliati con precisione e maestria dagli abili artigiani dello storico marchio, dettagli che conferiscono un’allure sartoriale e lussuosa alle linee essenziali.

Collection 3, More by Provasi
Collection 3, More by Provasi
Tulipe by Jumbo Collection
Tulipe by Jumbo Collection

Nella madia appartenente alla Collection 3 firmata More by Provasi, invece, l’intaglio scorre lungo il profilo del mobile contenitore, ne accentua la sua unicità, e ben si sposa con i materiali nobili come l’eucalipto rivestito pergamena della struttura, e le maniglie gioiello in ottone cesellato e madreperla. Attingere alle lavorazioni artigianali frutto di know how secolari per immaginare arredi irripetibili caratterizzati da un twist più frizzante, in un contrasto audace, ma pur sempre armonico, tra passato e futuro. Collezioni che ben si integrano nelle abitazioni di oggi, che dialogano con i più moderni mobili di design, e personalizzano gli interni: come succede con la poltrona Tulipe di Jumbo Collection, moderna per forme e dimensioni, ma abbinata a una base scultorea più classica, la cui forma con schienale basso e ampi braccioli, sospesa su una base in legno intagliato con finitura foglia oro, evoca la sagoma di un fiore che si apre sopra il suo calice. Una seduta regale che guarda alle raffinate atmosfere francesi, al lusso e alla magnificenza delle lavorazioni in stile Luigi XV e Luigi XVI, una ricchezza attualizzata e reinterpretata secondo un approccio eclettico e dinamico. La (grande) bellezza ci salverà.