Carattere Visionnaire

Sofisticati e cosmopoliti, gli arredi Visionnaire esaltano le generose e variegate planimetrie di Gardenhouse, progetto residenziale di MAD architects che reinventa l'essenza di Beverly Hills in chiave ‘verde’ e contemporanea. Eleonore Cavalli ci racconta il progetto

Row House Collection by Visionnaire
Row House Collection by Visionnaire

Alla base del progetto residenziale Gardenhouse (scopri qui l’intero progetto architettonico), la volontà di creare una piccola comunità, per metà urbana e per metà rurale. Con transizioni continue tra interni ed esterni, tutte le tipologie abitative del complesso firmato da MAD architects – Garden Flats, Row Houses e Sky Villas – offrono lo spazio e la privacy di una casa personalizzata e i vantaggi di un’intima comunità residenziale. E si distinguono grazie agli arredi Visionnaire, italianissimo meta-luxury brand che ha assegnato a ciascun appartamento un concetto di bellezza contemporanea teso a valorizzarne ogni ambiente attraverso una vivace sperimentazione di materiali, volumi e motivi.

Eleonore Cavalli, Visionnaire

«Per Visionnaire il posizionamento del singolo prodotto in un ambiente non è casuale ma fa parte di un pensiero progettuale ampio per garantire benessere all’abitante, un concetto che si lega a quello di ‘true luxury’ o ‘meta-luxury’. Questo neologismo inglese, che indica quell’attitudine ad andare oltre il prodotto fine a sé stesso per proporre valori intrinseci da raccontare al cliente – che vivrà poi per anni un rapporto privilegiato e diretto con i prodotti – è un elemento fondamentale per comprendere come oggi Visionnaire intende il lusso contemporaneo. Un lusso che non è artificio, ma che si confronta costantemente con la Natura, non solo in fatto di sostenibilità, ma di ispirazione e di riflessione sul rapporto tra naturale e artificiale», racconta Eleonore Cavalli, Art Director di Visionnaire, oltre che Head of Global Marketing & Communication.

«La natura è parte strutturale dell’architettura in Gardenhouse. Un progetto che ci vede coinvolti molto da vicino visto il valore che la natura stessa rappresenta per il nostro brand. La natura è stata ed è per noi elemento di grandissima ispirazione: lo è stata a partire dal 2017 con la collezione Greenery, fino ad oggi con la collezione Beauty attraverso un’indagine sul suo valore all’interno del progetto. In quest’ottica, gli interni ideati da Visionnaire per Gardenhouse rappresentano quindi un’isola di benessere grazie alla selezione di prodotti custom made simbolo di un impegno profondo verso la sostenibilità ambientale».

Garden Flat Collection One & Two

Incentrate sull’esperienza di vita all’aperto e configurate generosamente su un unico livello con un ponderato equilibrio tra ampie finestre e pareti da dedicare all’installazione di opere d’arte, questa tipologia predilige un’estetica casual-chic. Nella sala da pranzo della tipologia One sono state allestite le poltoncine Camden disegnate da Mauro Lipparini e la specchiera Talos.

Garden Flat Collection One & Two by Visionnaire
Garden Flat Collection One & Two by Visionnaire

All’interno del Garden Flat Collection Two il tema ‘naturale’ trova riscontro e continuità con il tappeto Conway ispirato all’oceano, il tavolino Marty e il lampadario Rebel in metallo cromato con diffusori in onice e acciaio, disegnato da Alessandro La Spada, posizionato sopra il tavolo rotondo Opera

«Il nostro lavoro è quello di creare visioni e sogni che partono dal dettaglio, la nostra è una progettualità tailor-made per il bespoke luxury, possibile da realizzare solo in Italia con maestri artigiani che lavorano nel territorio, attivi in diversi distretti, per creare prodotti sofisticati che celano un’altissima complessità, e che sono pezzi unici. Vogliamo creare un’idea di lifestyle e non solo di arredo, per un lusso che ha sostituito il desiderio di possesso con quello di benessere, privilegiando la qualità alla quantità».

Row House Collection

Protagonista assoluto di questo trio esclusivo di residenze affacciate su Charleville Boulevard è il letto Beloved Art che troneggia in ciascuna camera da letto principale, impreziosito dall’opera a motivo vegetale di Michele Astolfi incastonato nella sua testiera.

Row House Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
Sky Villa Collection by Visionnaire
previous arrow
next arrow

Sky Villa Collection

Le Sky Villas vantano un bellissimo incontro tra spazi abitativi interni e ampie vedute della città. Ogni residenza, a due piani e tre camere da letto, si contraddistingue per le altezze elevate e le scale scultoree di collegamento tra i piani. Il soggiorno ospita divani e poltrone Davis, che citano la verticalità del soffitto nelle spesse sezioni trapuntate dello schienale, raccordate in questo caso con fasce in marmo.

«Il nostro approccio progettuale pone un’attenzione particolare al rapporto che si crea tra il prodotto e il suo utilizzatore, il cliente: oltre alla innata “funzionalità pratica”, agli oggetti che ci circondano si deve ora attribuire una “funzionalità emotiva” completata da una “funzionalità affettiva”. È dal grado di sintonia che riusciamo a stabilire con queste presenze inanimate, dall’emozione e affezione che derivano dal loro uso, che dipende una parte del nostro attribuire ad un luogo il valore e il titolo di “casa”».

La partnership con MAD Architects e Palisades (developer di Gardenhouse) apre certamente un nuovo capitolo della progettualità Made in Bologna: «È stato per noi estremamente stimolante confrontarci con una realtà così unica, capace di esprimere in architettura i valori che Visionnaire rivela con le proprie soluzioni di interior e i propri prodotti: ricerca e sviluppo tecnologico mirati ad ottenere oggetti unici, sofisticati e il più possibile sostenibili, sensibilità verso il patrimonio ambientale, capacità di interpretare la cultura e il modo di vivere dei numerosi paesi in cui si ha la fortuna di lavorare, mantenendo integra la propria cifra stilistica».

E altresì testimonia la forte presenza e apprezzamento del brand all’interno del mercato US: «La nostra è una presenza recente sul mercato USA: nel 2018 abbiamo aperto il nostro primo flagship store a Los Angeles, nel cuore del pulsante Design District di West Hollywood. Abbiamo inoltre ristrutturato e inaugurato nel 2019 il nostro showroom di Miami durante Art Basel, ospitando l’installazione The Garden of Beauty, realizzata in collaborazione con Marc Ange. È stato un crescendo che ci ha coinvolto su alcuni progetti residenziali di altissimo prestigio e che oggi ci vede spesso inseriti in opportunità di business molto innovative, come per l’appunto il progetto di Gardenhouse e quello della Penthouse di Arte Surfside appena consegnato. Siamo stati nel settore dei pionieri,  motivo per cui siamo coinvolti su nuove opportunità che si sono venute a creare proprio in questi ultimissimi mesi».