Scavolini: espansione retail

Una decisa crescita nell’area dell’Estremo Oriente, seguita da una fondamentale apertura in Medio Oriente. Così Scavolini conquista i mercati esteri potenziali

Scavolini, Carattere Restyling
Scavolini, Carattere Restyling

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente dinamici – in termini di retail – per Scavolini, che ha dato un impulso notevole all’espansione internazionale in quelle che sono aree dal forte potenziale per il marchio.
Sfruttando la ripresa del mercato asiatico, nel secondo semestre 2020 l’azienda ha inaugurato diverse nuove aperture: Cina capofila con uno store a Shijiazhuang e uno a Kunming. Aperture che “confermano nuovamente l’intensa attività della sussidiaria asiatica di Scavolini nel Paese che ospita i suoi uffici fin dal 2014”, fanno sapere dall’azienda.

Ad esse si è aggiunto, a suggellare la chiusura dell’anno, il primo punto vendita Scavolini in Corea e in Giappone, più precisamente un monobrand a Seoul e uno store tramite dealer autorizzato a Osaka.

Dall’Estremo Oriente al Medio Oriente il passo è breve. Ulteriore territorio di conquista è la città di Dubai, dove Scavolini ha aperto le porte del suo primo negozio monobrand: oltre 350mq nella prestigiosa area di Sheikh Zayed Road accolgono le più recenti proposte del brand per la cucina e il living.