Ricerca e design: l’arte del silenzio

Una vocazione solida e ‘storica’, quella di Caimi, costantemente tesa a sperimentare approcci innovativi per risolvere le problematiche acustiche e contribuire al benessere psicofisico della persona con una gamma di prodotti che, con coerenza, nell’architettura si integrano e nel design sconfinano

Clasp & Snowsound Fiber by Caimi
Clasp & Snowsound Fiber by Caimi
Diesis by Caimi Brevetti

Diesis by Caimi

La filosofia progettuale di Caimi si è sempre nutrita di sperimentazioni e intuizioni mettendo al centro il concetto di ricerca in una relazione virtuosa e continua capace di rendere riconoscibile sia l’identità generale del marchio sia la singolarità di ciascuno dei progettisti coinvolti. Senza dimenticare la propensione aziendale al no profit e alla condivisione confluita, con l’arrivo della terza generazione, negli avveniristici laboratori messi a disposizione gratuita di università, enti e ricercatori per favorire la ricerca teorica e applicata con il progetto OPEN LAB. Iniziativa del più ampio programma di riorganizzazione aziendale che comprende al suo interno altre due divisioni, Interiors e Snowsound.

Quest’ultimo segmento in particolare ha sviluppato collezioni dedicate interamente alla fonoassorbenza e a tutte le problematiche dell’inquinamento acustico degli ambienti, basandosi sulle tecnologie brevettate Snowsound®, Snowsound Fiber. La brillante intuizione alla base del sistema Snowsound è l’utilizzo di pannelli estremamente leggeri e senza cuciture, composti da materiale a densità variabile che permette di ottenere un assorbimento selettivo alle diverse frequenze e quindi di ottimizzare l’acustica dell’ambiente nonostante lo spessore molto contenuto dei pannelli.

La più recente tecnologia Snowsound Fiber è invece basata su morbide fibre acustiche di poliestere intrinsecamente ignifughe e interconnesse tra loro, in grado di regolare con precisione la risposta acustica dell’ambiente in base alle modalità di posa, alla superficie e alla distanza tra le fibre e la parete. I tessuti Snowsound Fiber Textiles si rivelano particolarmente adatti nel settore dell’hotellerie per la possibilità di essere lavorati e posati in opera in modo creativo, creando effetti d’arredo coordinati e diventando parte integrante del progetto d’arredo.

Snowsound Fiber by Caimi Brevetti

Snowsound Fiber by Caimi

Proprio negli spazi delle strutture ricettive, dove la gestione del riverbero e del rumore rappresenta certamente un fattore non trascurabile, le possibilità applicative dei pannelli del sistema Snowsound e dei tessuti Snowsound Fiber Textiles si rivelano particolarmente funzionali ben adattandosi alle varie destinazioni, nelle camere così come negli spazi comuni, assolvendo sia all’incremento del livello di comfort sonoro percepito sia alla valorizzazione del contesto architettonico preesistente o in fase di allestimento. La ricchezza prestazionale trova infatti la sua equivalenza estetica nell’interpretazione di prodotti nati dalla mano di designer che, con la loro creatività, hanno dato origine a una collezione eterogenea, declinata in una moltitudine di forme e colori.

previous arrow
next arrow
Slider

Utilizzano la nuovissima tecnologia Snowsound Fiber ad esempio gli elementi fonoassorbenti modulari DIESIS e BEMOLLE, disegnati da Alessandro e Francesco Mendini per presentarsi nello spazio come oggetti misteriosi, caratterizzati nella loro parte alta da sagome di ferro che permettono alle fibre di cadere assumendo l’aspetto di un tipico panneggio. Così come la si ritrova nel versatile tessuto Clasp, design studio A+B Dominoni Quaquaro, che può opzionalmente assecondare la gravità oppure essere fissato a parete. O ancora, in un vero e proprio oggetto d’arredo progettato da Sezgin Aksu: il divano acustico Snowsofa in cui lo schienale alto diventa promessa di comodità, ergonomia e benessere acustico.

Sempre firmata da Annalisa Dominoni e Benedetto Quaquaro, la struttura tridimensionale Pinna appare come una sorta di scultura che evoca – appunto – la pinna di un grosso pesce, suggerita dalle pieghe del tessuto plissettato di cui è composta.

Di chiara impronta architetturale, è invece il sistema di pannelli fonoassorbenti Flat nato dalla consolidata collaborazione con Alberto Meda e Francesco Meda. I pannelli, proposti in quattro diverse forme a sagoma irregolare, consentono di creare infinite composizioni, anche ardite, oltre a figure geometriche pure. Flat Totem è il divisorio montato su struttura di acciaio cromato, composto da 12 pannelli Flat con superficie frontale planare.

Pinna by Caimi Brevetti

Pinna by Caimi

Flap by Caimi Brevetti

Flap by Caimi

Flat by Caimi Brevetti

Flat by Caimi

Flap by Caimi Brevetti

Flap by Caimi