Le Coucou Méribel | Hôtel & Spa. Estroverso di natura

Nel cuore delle Alpi francesi, lontano dai codici dei classici hotel, l’alta classe di Pierre Yovanovitch si sfoga in magie ultra-déco. Ed Ethimo figura come alleato anticipandone l’atmosfera

Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa - Photo © Jerome Galland
Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa - Photo © Jerome Galland

Posizionato sulle pendici di Méribel, Le Coucou è la versione colorata e contemporanea di un classico chalet alpino. La struttura, progettata dall’architetto francese Pierre Yovanovitch, distribuisce su un terreno dolcemente terrazzato 55 camere, tra cui 39 suite, due grandi chalet indipendenti, due ristoranti, spa, area wellness e due piscine, una interna e una esterna perfettamente allineate per restituire l’illusione ottica di un’unica prospettiva visiva.

I generosi interni dagli alti soffitti in legno biondo coniugano in modo originale elementi vintage e innovazione, regolarità geometrica e imperfezione artigianale, cromie altisonanti che vanno dai bordeaux agli ocra al turchese fino al nero di alcuni soffitti, e geometrie altrettanto nitide nei pavimenti e nei tappeti a partizione.

Alla sua personalissima maniera, Yovanovitch impreziosisce inoltre gli ambienti con opere d’arte di artisti affermati o promesse su cui ha voluto puntare, e con riferimenti più contestualizzati come gli immancabili cucù dello scultore Eric Croes, appesi in numero copioso sulla parete del ristorante BeefBar. I riferimenti alla montagna, seppur discreti, non mancano. Le sedie savoiarde sono state completamente rivisitate, la moquette sembra trattenere fiocchi di neve nelle sue trame e il legno risulta protagonista au pair con la pelle, il metallo, la ceramica e il vetro. Qua e là l’occhio scova pure delle civette sulla cupola affrescata da Mathieu Cossé, oppure quelle in ceramica nelle camere.

Sand by Ethimo - Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa - Photo © Jerome Galland
Sand by Ethimo – Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa – Photo © Jerome Galland

Un contributo importante arriva da Ethimo, grazie al quale la creatività si concede alla pura evasione e nuove sensazioni di benessere. Per la SPA il brand ha fornito i lettini Sand con struttura in teak in una vivace proposta cromatica degli imbottiti che aggiunge personalità all’ ambientazione neoclassica della piscina interna, già scenografica per la serie di nicchie ad arco che la incorniciano e per la vetrata a bovindo che separa l’interno dall’esterno regalando un senso di apertura totale.

Allaperto by Ethimo, Design Matteo Thun & Antonio Rodriguez - Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa - Photo © Jerome Galland
Allaperto by Ethimo, Design Matteo Thun & Antonio Rodriguez – Le Coucou Méribel, Hôtel & Spa – Photo © Jerome Galland

Ethimo interviene anche nell’aggiornamento dei ‘codici alpini’ delle aree esterne, sostituendo le tradizionali stampe a quadri rossi e bianchi con il disegno tartan della collezione Allaperto disegnata da Matteo Thun e Antonio Rodriguez. Nome manifesto di nuove possibilità di relax in contesti outdoor ad alta quota che qui, grazie alle sue combinazioni cromatiche e materiche, si fa indizio di una creatività progettuale insospettabile.