Le nuove mete da visitare a Milano

Una carrellata di nuovi showroom accende i toni della Milano Design City, in corso fino al 10 ottobre

Casa Mutina, Showroom Milano - Photo © DePasquale+Maffini
Casa Mutina, Showroom Milano - Photo © DePasquale+Maffini

All’interno di un palinsesto di presentazioni e appuntamenti come quello che connota la Milano Design City in questi giorni, uno spazio notevole (se non esclusivo) se l’è ritagliato il retail. Nelle vetrine meneghine, infatti, sono andate in scena le attese collezioni 2020 dei brand dell’arredo. Ma c’è di più. Un ventaglio davvero variegato di nuove aperture va ad arricchire le vie del centro – da via Durini, a Corso Monforte, al quartiere di Brera -, universalmente note quali ‘destinazioni del design’ della capitale milanese.
Un fermento, in termini espositivi, giunto quasi inaspettato, ma che fa trasparire l’inarrestabile proattività del comparto. Sulla scia di questa atmosfera frizzantina, abbiamo tracciato la mappa dei nuovi showroom da visitare a Milano.

previous arrow
next arrow
Slider

Si parte dalla centralissima via Durini, dove Ceccotti – al civico 23 – inaugura un nuovo spazio espositivo progettato dallo studio Calvi Brambilla come omaggio all’heritage dell’azienda. Le nuove collezioni sono infatti valorizzate (dal piano terra al piano ammezzato, fino all’area uffici) da una cornice che, tanto nei toni quanto nelle scelte materiche, enfatizza la raffinata ebanisteria della maison.

Poco distante, in Corso Monforte, Living Divani inaugura la Living Divani Gallery su progetto di Piero Lissoni con un concept tra il museale e il concettuale, tutto da scoprire! Mentre Elie Saab (il brand di haute couture dell’omonimo stilista libanese entrato nel mondo dell’arredo grazie alla partnership con la società Corporate Brand Maison) apre il suo primo spazio a Milano in via Sant’Andrea 23 (a firma di Carlo Colombo), dove giusto ieri ha presentato in anteprima la collezione Zambaiti Parati per Elie Saab, collaborazione che coniuga l’expertise delle due realtà nel nome dell’eccellenza qualitativa. Restando in zona Montenapoleone, Nemo apre le porte di Borgonuovo19, spazio permanente del brand proprio al civico 19 di via Borgonuovo: un allestimento intitolato Un Percorso di Luce nell’Arte accoglie la nuova gamma architetturale di Nemo Studio, la divisione del Gruppo Nemo dedicata all’illuminazione di musei, gallerie e collezioni private.

Centralissima anche la posizione del nuovo flagship store Iris Ceramica Group Milano; all’angolo tra via Santa Margherita e la privata via Farine lo store della Holding, accoglie e presenta insieme le collezioni e i progetti di tutti i suoi brand: Ariostea, FMG Fabbrica Marmi e Graniti, Fiandre Architectural Surfaces, Iris Ceramica, Porcelaingres, SapienStone e il neonato marchio d’arredo bagno Seventyonepercent.

In piazza del Tricolore Design Republic ospita per tutta la durata della manifestazione Milano Design City, un pop-up di Very Simple Kitchen, la giovane realtà fondata da Riccardo Randi produttrice di cucine in acciaio inox di derivazione industriale. Non distante, fa il suo esordio Mariani Design and More, precisamente in via Visconti di Modrone 8: una location dove scoprire la Mariani collection e le novità dei partner (quali Arflex, Asko, Bonacina, Effeti, Glas Italia, Gutmann, Ivano Redaelli, Lladró, Liebherr, Zeitraum, Wave Murano Glass), ma non solo, uno spazio polifunzionale e di incontro per gli addetti ai lavori.

Si lascia il Durini Design District per approdare in Porta Ticinese sulle orme di Caesar Milano Urban Lab, punto di riferimento dell’azienda nella città milanese, ospitato all’interno della struttura polifunzionale Mo.1950.

previous arrow
next arrow
Slider

Catalizzatore della creatività e del progetto, il Brera Design District in questa rassegna occupa una posizione d’eccezione grazie ai numerosi brand che proprio qui hanno da poco trovato casa: Pianca & Partners, che in via Porta Tenaglia ha dato vita a un hub del contract con un network di ben 26 aziende; Arredo3, che si regala il suo primo flagship milanese in via Solferino su progetto di Andrea Federici, spazio in cui ha presentato la nuova cucina Tratto_10. Menu ha aperto in collaborazione con Brera Props in via Statuto 8; Snaidero si racconta a Milano all’interno di 200 metri quadrati e ben sei vetrine su strada in via San Marco. E ancora, Solferino Lab, progetto che nasce dalla visione comune tra Fima Carlo Frattini, Megius e Scarabeo concepito come spazio per i professionisti e progettisti (al civico 36 di via Solferino); Marsotto mette in scena la sua ultra centenaria esperienza nella trasformazione di marmi e pietre naturale all’interno di Marsotto Milano Showroom progettato dallo studio Nendo (in via Largo Treves 2); la prestigiosa galleria Flair, dopo Firenze, fa capolino a Milano con un nuovo spazio che dispiega per l’occasione la capsule collection dell’architetto Michele Bonan (dal 29 settembre al 31 ottobre, in via del Carmine 11).

previous arrow
next arrow
Slider
A pochi passi, Casa Mutina diventa la casa milanese del marchio, in via Cernaia 1A: Patricia Urquiola ha messo in atto una vera scenografia abitativa ripartita per ambienti domestici distinti (facilmente modificabili, grazie alle boiserie che delimitano le stanze, connotate perfino da texture distinte).
Le nuove destinazioni non finiscono qui; proseguendo il percorso verso via Turati ci si imbatte nel nuovo showroom di Mohd, rivenditore ufficiale di oltre 400 brand del design mondiale, e giungendo in Piazza XXV Aprile si può fare esperienza del rinnovato spazio di Tecno, ora TClub: un luogo di lavoro e condivisione progettato per accogliere sistemi intelligenti innovativi e tecnologie di lavoro.