Désirée si fa desiderare

È un vero e proprio parterre de roi di progettisti quello creato dall’azienda del Gruppo Euromobil per le nuove collezioni living per il Salone 2019

Boe by Jay Jalan
Boe by Jay Jalan

Nei 500 metri quadri di allestimento, l’art director Roberto Gobbo ha disegnato un percorso con un mood veneziano che sottolinea e valorizza l’attaccamento di Désirée al suo territorio e alle proprie radici venete, integrando armoniosamente le nuove proposte con i classici dell’azienda.
Désirée presenta un’ampia collezione di novità firmate da nomi illustri nel panorama del design, nomi anche diversi tra di loro per background, storia e provenienza, ma che si amalgamano perfettamente nel set piuttosto onirico creato da Gobbo.

Easton by by Matteo Thun & Antonio Rodriguez
Easton by by Matteo Thun & Antonio Rodriguez

Un’installazione creata con degli specchi accoglie e sorprende il visitatore, il gioco di riflessi richiama la luce e l’acqua, elementi distintivi di Venezia: al centro dell’installazione ecco la poltrona Avì, disegnata da Jai Jalan (suo anche il divano Boé), la prima novità di Désirée che si incontra e destinata a un futuro iconico.

Avì by Jai Jalan
Avì by Jai Jalan

La libreria Image, firmata Roberto Gobbo, leggera e dai tratti puliti, gioca con i vari ambienti segnandone i confini; la coppia Thun & Rodriguez presenta il divano Easton e il tavolino Arlon; Nemu è il nome del tavolino ideato per Désirée da Setsu&Shinobu Ito. Immancabile la collaborazione con Marc Sadler che quest’anno presenta il divano Monopoli.

Nemu by Setsu&Shinobu Ito
Nemu by Setsu&Shinobu Ito