Archetipi contemporanei

Dieci anni di Tense e Flow! MDF Italia festeggia il decennale di due prodotti icona del proprio catalogo che negli anni si sono evoluti e hanno saputo raccontare nuove storie, al passo con i cambiamenti di luoghi e persone

Tense diamond and Flow textile by MDF Italia
Tense diamond and Flow textile by MDF Italia

Cosa rende un prodotto icona? Lo abbiamo chiesto a due designer, e non a due designer qualunque. Ne abbiamo parlato con Piergiorgio Cazzaniga e Jean-Marie Massaud, autori rispettivamente di Tense e Flow. Due prodotti MDF Italia che festeggiano quest’anno il loro decimo anniversario, senza temere di mettere in discussione la propria storicità e confrontarsi con inedite sperimentazioni che hanno accompagnato il loro processo di affermazione.

A dieci anni dal progetto originario, le collezioni Tense e Flow condividono la scena con nuove espressioni della loro progettualità, ma i punti di contatto tra i due prodotti vanno ben oltre: parallelamente infatti nascono da un’idea di profonda semplicità – da una parte la rappresentazione di un tavolo dalle ampie dimensioni con quattro gambe agli angoli, dall’altra una sedia che fosse universalmente unica e confortevole – da cui si sviluppa una ricerca sui materiali in grado di elevare il prodotto oltre gli standard conosciuti.

Tense fine wood con Flow slim color, tense material (ottone) con flow stool by MDF Italia
Tense Fine Wood con Flow Slim Color, Tense Material (ottone) con Flow Stool

«Tense nasce nel momento in cui si è considerato in MDF Italia la necessità di dare sviluppo all’elemento tavolo (da sempre uno dei prodotti fondamentali dell’azienda), che superasse il loro modo di fare precedente fondato sulle strutture a vista – racconta Piergiorgio Cazzaniga – Con mio figlio Michele, co-autore del progetto, abbiamo pertanto ragionato su una struttura nascosta in grado di mantenere una pragmaticità del disegno, ma con un obiettivo irrinunciabile: doveva avere una lunghezza di almeno 4 metri per 1,5 metri, una dimensione che fino ad allora non si era mai vista per tale modello».
La sperimentazione pertanto prese avvio dall’utilizzo dell’allumino, materiale che poteva garantire al piano estrema leggerezza e planarità, nonostante le straordinarie dimensioni; ad esso seguì uno studio sul profilo e sul sistema di giunti.
Nasce quindi nel 2009 il primo modello di Tense in Solid Surface bianco, perfettamente omogeneo, a cui seguì una finitura in Fenix opaco grigio, nero per avere maggiori opzioni cromatiche. «Entrambe le finiture garantiscono non solo la giusta opacità, ma anche estrema morbidezza al tatto, fattore che crea stupore e rievoca emozioni ancestrali».

Tense intarsia (al centro) e tense material by MDF Italia
Tense intarsia (al centro) e tense material by MDF Italia

L’emozionalità regalata dalla materia e dalla sua profonda naturalità gioca un ruolo chiave nei successivi sviluppi di Tense Material, nelle finiture pietra (ricostruita dall’ardesia), legno (quercia) e metallo (una lastra di ottone spazzolato); Tense Carbone in rovere naturale carbonizzato nero; fino a Tense Intarsia, che applica su un piano in polvere di marmo la teoria di Kandinsky “Punto, Linea, Superficie”, a creare un gioco di linee generatore di ‘suoni interni’, quindi emozioni, per ognuno differenti.

Ed è sempre l’arte a condurre verso il traguardo del decimo anniversario che si accompagna a nuove versioni del tavolo Tense: a partire da Diamond, che trae ispirazione dalla pittura rinascimentale per l’applicazione del colore (rosso), successivamente rifinito con diversi stati di resina trasparente lucidata; Tense Fine Wood in legno di noce, oltre alla nuova finitura in polvere di marmo bianco Carrara. La famiglia si completa – in occasione del Salone del Mobile – con le inedite proposte Tense Outdoor, le quattro nuove altezze (oltre ai 73cm originali) per composizioni di consolle, panche e coffee table, concludendosi – per ora! – con l’esclusivo Tense Curve dai leggeri bordi ad arco.

 

Flow collection by MDF Italia
Flow collection

Un percorso similare, fatto di sperimentazioni ed evoluzioni, è quello condotto da Jean-Marie Massaud per la creazione di Flow: «Ambivo a creare “La Sedia” per MDF Italia: universale, poiché emancipata dai dogmi stilistici di un’epoca; confortevole, grazie alla sua forma avvolgente ma pura; singolare, ossia dal carattere unico dovuto alla scelta di una soluzione industriale e alla qualità».
Il risultato si è concretizzato in una seduta scultorea contraddistinta dalla scocca in policarbonato nelle colorazioni bianco o nero, che negli anni ha dato vita a una collezione sempre più ricca dominata dal concetto di varietà: dalla versione con imbottitura interna, alla molteplicità di basamenti e finiture a disposizione (gambe, slitta, gambe in acciaio o rovere, gambe LEM, 5 razze con ruote o fissa, infine a stelo) fino alla nuova gamma cromatica.

Da Flow Chair, è stata naturale l’evoluzione ai modelli Flow Slim, Flow Armchair, Flow Eco e Flow Stool, definendo così il carattere generale della collezione che secondo il concept ‘massauniano’ «intende uscire dal diktat della forma per proporre una soluzione elegante, senza tempo, infrangendo così le standardizzazioni». Una sensibilità che oggi incontra perfettamente il carattere eterogeneo degli spazi, non più rigidamente suddivisi tra pubblico, privato e ufficio.
Per il decennale Flow è stata celebrata con il nuovo modello Flow 10th con basamento in metacrilato, e Flow Tessile, versione totalmente rivestita. Al Salone del Mobile fanno il loro esordio le ultimissime novità: Flow Filo (in filo di acciaio nella finitura cromo nichel e cromo nero) e Flow Pelle. Ne deriva la risposta al quesito iniziale, straordinariamente condivisa dagli autori del due prodotti: icone si diventa nel tempo, quando l’elemento mantiene la sua utilità e presenza, continuando a offrire funzionalità ed emozioni, a creare racconti.

Flow 10th by MDF Italia
Flow 10th